CONFCOMMERCIO online
mercoledì 10 novembre 2004

I COMMERCIANTI DELLA SEZIONE 4 DI VICENZA INCONTRANO L’ASSESSORE FRANZINA

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Un faccia a faccia utile e costruttivo, che ha messo sul tavolo da un lato le legittime esigenze dei commercianti dell’area S. Lucia e dall’altre le ovvie aspettative del proprietario dell’area ex Q8 di via Ceccarini, da tempo al centro delle attenzioni degli operatori della zona. Il nodo del contendere è la forte necessità di parcheggi sentita dalla zona, che per i commercianti potevano trovare naturale collocazione nello spazio lasciato libero dal distributore di carburanti. Una soluzione che, però, non piace alla proprietà, che per quel terreno ha presentato un progetto di realizzazione di 26 parcheggi interrati pertinenziali.
Attorno ad un tavolo, dunque, si sono trovati - nella serata di martedì 9 novembre nella sede di via Faccio dell’Ascom - il presidente della Sezione 4 dell’Ascom Fabrizio Cristofani, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Vicenza, Maurizio Franzina, il presidente della Circoscrizione n. 4 Mauro Marchetti ed il rappresentante della proprietà dell’area, Fabio Amadu.
Alla puntuale illustrazione, da parte dell’assessore Franzina, della normativa urbanistica della zona, con i possibili interventi dell’Amministrazione, sono seguiti i rilievi degli operatori, che hanno ribadito a chiare lettere le intenzioni e gli auspici di quanti, commercianti e residenti, si stanno da tempo attivando per il futuro di quest’area contesa. L’impressione ricavata dal dibattito è che bisogna sedersi nuovamente attorno ad un tavolo per verificare le possibili soluzioni urbanistiche che da un lato soddisfino i legittimi interessi della proprietà e dall’altro tutelino le impellenti esigenze degli operatori e residenti in termini di posti auto.
Tra le varie ipotesi emerse nel dibattito, anche la possibilità di interventi, non solo in quest’area ma anche in altre zone limitrofe, di project financing attraverso la collaborazione pubblico-privato sulla base della 122/89 (Legge Tognoli) che offre contributi per la realizzazione di parcheggi interrati nelle aree cittadine.
Va detto che la questione parcheggi in zona Santa Lucia è stata portata all’attenzione dell’amministrazione comunale da tempo. Da oltre un anno si sono susseguiti incontri ed è stato presentato un progetto specifico da parte degli operatori della quarta sezione Territoriale cittadina dell’Ascom per cercare di dare soluzione alla cronica carenza di parcheggi nell’area. L’insufficienza di posti auto si è progressivamente aggravata per l’allargamento delle zone blu, a pagamento, a ridosso del centro storico.
Questo ha spinto molte persone che lavorano in centro città, oltre agli operatori del distretto sanitario, del Provveditorato e agli studenti dell’Istituto Rossi, a lasciare l’auto in sosta per tutta la giornata nei pochi parcheggi non a pagamento della zona, saturandone la disponibiltà e penalizzando la clientela che normalmente accede ai negozi e pubblici esercizi e i fornitori che devono consegnare le merci. La proposta, presentata all’assessore alla mobilità Claudio Cicero e datata gennaio 2004, prevede un riordino dei parcheggi dell’area con l’istituzione di alcuni posti blu, a pagamento con tariffa minima, oltre ad alcuni posti per il carico-scarico merci per favorire la rotazione ed un miglior utilizzo degli spazi disponibili. Il progetto però, presentato anche in Circoscrizione n. 4, si è “arenato” per la necessità di riordinare complessivamente la viabilità della zona, prevedendo anche la realizzazione di una rotatoria in borgo Scroffa, all’incrocio tra via IV novembre, Legione Gallieno, Rodolfi e viale Trieste. In questo contesto si è inserita la questione dell’area lasciata libera dal distributore Q8 in via Ceccarini, proprio a ridosso dell’incrocio di borgo Scrofa. Ora, grazie anche alla disponibilità dimostrata dall’Assessore Franzina, si spera che l’amministrazione comunale possa mettere in campo azioni che vadano a risolvere l’annosa questione parcheggi. Per l’immediato, in ogni caso, gli operatori si attiveranno per anticipare la realizzazione del progetto di riordino dei parcheggi dell’area, con l’individuazione di un congruo numero di posti auto, a strisce blu, per una maggiore rotazione degli spazi attualmente occupati per tutta la giornata dai pendolari o utenti degli uffici dislocati a ridosso delle mura di S. Lucia.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico