CONFCOMMERCIO online
martedì 30 ottobre 2007

CIOCCOLANDOVI SI CONFERMA UNA GRANDE KERMESSE

Confcommercio, Assessorato al Turismo e Cioccolatieri, tutti più che soddisfatti

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
I vicentini amano il cioccolato ed è un amore destinato a durare. La terza edizione di CioccolandoVi, la mostra mercato dedicata alla promozione e alla vendita di prodotti ottenuti dalla lavorazione del cacao, che nello scorso weekend ha richiamato in centro storico migliaia di visitatori, ha soddisfatto le aspettative della vigilia, ossia creare per la città una festa di grande richiamo, fatta di ottimi ingredienti: cioccolato di qualità, shopping, cultura e musica.
Gli organizzatori dell’iniziativa, la Confcommercio di Vicenza e l’Assessorato al Turismo, sono pienamente soddisfatti della conferma di pubblico accorso in centro storico nei 3 giorni della kermesse (si stimano circa 150mila presenze) sia per acquistare cioccolato di qualità nei 49 stand di CioccolandoVi, sia per “Culture & Music by Night – la Mezzanotte Bianca”, che sabato, dalla sera fino alle 2, ha consentito a tutti la visita gratuita dei principali luoghi di interesse della città, la partecipazione a concerti di musica e spettacoli nelle varie piazze, lo shopping fino a tarda ora.
Più che soddisfatte anche le 31 ditte, per la stragrande maggioranza produttrici del cioccolato e dei prodotti a base di cacao venduti poi negli stand, contattate dalla Confcommercio a fine manifestazione, per conoscere le loro immediate impressioni e l’andamento delle vendite.
Da questa indagine sono emersi il generale apprezzamento all’organizzazione e la convinzione che Vicenza sia un’ottima “piazza” per la vendita del cioccolato non industriale, di qualità, tanto che molti espositori hanno già prenotato gli stand per l’edizione del prossimo anno.
Le ditte che già avevano partecipato alle due precedenti edizioni hanno fatto notare che quest’anno si è registrata una flessione delle vendite di cioccolato (mediamente del 15-20%), giustificata però dall’aumento da 32 a 49 del numero degli stand rispetto agli anni passati, dal generale calo di potere d’acquisto e che porta la gente, anche quando va nei negozi, ad acquistare meno.
Ma sommando la media delle vendite di cioccolato in tavoletta, pralinerie, ecc, di ognuno dei 31 partecipanti, risulta che, in tre giorni, sono stati acquistati dai visitatori di CioccolandoVi oltre 90 quintali di cioccolato e di ogni altra golosità a base di cacao. Sabato sera, fino alle ore 2.00, e la domenica pomeriggio sono stati i momenti più favorevoli alle vendite.

./.



L’acquisto medio è stato contenuto, sotto i 10 euro. Trattandosi di cioccolato di eccellenza e non industriale, le classiche tavolette da 100 gr di cioccolato sono state vendute a 3,50 – 6 euro, a seconda dell’origine e qualità del cacao. Le praline da 4 a 5 euro all’etto, prezzo che si trova quotidianamente in qualsiasi cioccolateria/pasticceria della città (solo uno dei partecipanti le ha vendute a 6 euro l’etto, motivando il prezzo con l’altissima qualità delle materie prime).
Per la maggior parte dei maestri cioccolatieri di CioccolandoVi 2007 è stata un’ottima occasione per promozionare le loro creazioni, specialità uniche, prodotte dopo un’attenta selezione delle materie prime e seguendo le tecniche di lavorazione proprie del cioccolato di qualità non industriale. Così non hanno mancato di dare spiegazioni sulle modalità di preparazione e ad offrire assaggi ad un pubblico più curioso e attento ai prodotti, attratto dai gusti innovativi, ma desideroso di assaporare anche le specialità tradizionali.
“La risposta del pubblico è stata anche quest’anno davvero impressionante – commenta soddisfatto Andrea Gallo, direttore della Confcommercio di Vicenza -, e questo dimostra che grazie alla buona organizzazione e alla collaborazione con il Comune si possono continuare a promuovere e portare avanti iniziative di ampio respiro in grado di rendere più vivo il centro storico ed offrire nel contempo favorevoli opportunità per i negozi e pubblici esercizi”.
Ottimi i numeri registrati dall’iniziativa “Culture and Music by night”, promossa dall’Amministrazione comunale, che ha permesso, nella serata del sabato, di visitare gratuitamente fino a notte inoltrata musei e monumenti. Come confermato dall’assessore al turismo del Comune di Vicenza Pietro Magaddino, sono state circa 3.200 le persone che hanno visitato il Teatro Olimpico nelle tre ore di apertura serale previste; ben 1.700 presenze al Museo Diocesano, altrettante al Museo Naturalistico di Santa Corona; oltre 1.000 a Palazzo Chiericati, così come alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari. Spesso ogni tre adulti c’era un bambino, a significare che l’evento ha sortito uno straordinario effetto sulle famiglie, che sono uscite di casa ed hanno vissuto, come si faceva un tempo, la realtà di piazza e la città.
“L’affluenza è stata altissima come per le scorse edizioni – commenta Luciano Pozzan, presidente della delegazione di Vicenza dell’Ascom - ma è cresciuta anche la voglia di vivere la città, visitare i luoghi di maggiore interesse approfittando dell’evento. L’organizzazione ha retto bene, e un ringraziamento doveroso va fatto alle Forze dell’ordine e di vigilanza, al gruppo Comunale Volontari della Protezione Civile del Comune di Vicenza e dei Volontari della Croce Rossa Italiana e agli Enti pubblici che hanno contribuito alla buona riuscita, in tutta sicurezza, sia di CioccolandoVI che della Mezzanotte bianca”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico