CONFCOMMERCIO online
martedì 18 novembre 2008

CONFCOMMERCIO VICENZA SERGIO REBECCA CONFERMATO PRESIDENTE

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
All’unanimità il Consiglio della Confcommercio di Vicenza, che si è riunito ieri per la prima volta dopo l’elezione avvenuta il 12 novembre scorso, ha confermato alla presidenza dell’associazione vicentina Sergio Rebecca. Assieme al presidente sono stati nominati due vicepresidenti e quattro membri che comporranno la giunta nei quattro anni del nuovo mandato. La squadra risulta quindi così costituita: Sergio Rebecca, presidente; vicepresidente vicario Rino Filippin; vicepresidente Paolo Chiarello, Luis Cogo, Antonio Cristofani, Umberto Maset e Mario Noale, membri di giunta.
Rebecca, che ricopre la carica di vicepresidente nazionale della Confederazione, rimane così al timone dell’associazione del commercio, del turismo e dei servizi della provincia di Vicenza (oltre 12 mila imprese associate), a riprova dell’apprezzamento che il terziario berico nutre nei confronti delle linee guida che hanno caratterizzato fin qui la sua azione, vale a dire la capacità di abbinare l’azione sindacale con la crescita della struttura associativa, prestando al contempo forte attenzione alla rappresentatività del settore nel mondo economico e sociale della provincia.
“Il consenso unanime che ha portato alla mia nomina è per me motivo di grande soddisfazione – è stato il primo commento del presidente Rebecca-. Questa fiducia, che arriva in una fase di criticità per il nostro sistema economico, è uno stimolo fortissimo a proseguire l’impegno intrapreso, in primis sostenendo le nostre imprese nell’affrontare le sfide che il futuro riserverà. In questo senso, ritengo prioritario che l’associazione metta in campo tutte le azioni necessarie per contribuire a frenare le conseguenze negative di questa situazione economica preoccupante, attivando le leve utili all’introduzione, a livello nazionale, di politiche e strumenti adatti ad innestare la marcia della crescita”.
In un momento così delicato, dunque, le imprese del commercio, del turismo e dei servizi hanno scelto la linea della continuità, confermando non solo il presidente ma larga parte della giunta uscente. La quale sarà impegnata fin da subito a dare ulteriore slancio a progetti, idee ed iniziative che investono i numerosi campi di intervento dell’associazione, e che sono state anche al centro dell’assemblea che ha portato all’elezione del nuovo consiglio. In particolare la Confcommercio di Vicenza intende mantenere alta la vigilanza sulle decisioni che la Regione sarà chiamata ad adottare nei prossimi mesi, prima fra tutte la nuova legge sul commercio e dunque anche la possibilità o meno di dare il via libera a nuove grandi strutture di vendita o outlet. Analogamente, a livello provinciale, porrà attenzione sul pieno rispetto, da parte dei Comuni, dei criteri indicati dal PTCP, vale a dire la necessità di un concreto coordinamento tra le realtà locali sulle decisioni urbanistico-commerciali. Un ulteriore obiettivo sarà quello di sviluppare gli interventi di formazione e aggiornamento professionale per i titolari di azienda e gli addetti. Tra i temi “caldi” su cui l’Ascom intende fin da subito intervenire anche la crescita del turismo come opportunità per il territorio provinciale; la soluzione delle problematiche sul fronte della viabilità; l’alleggerimento della pressione fiscale, che soffoca investimenti delle imprese e i consumi delle famiglie.


IL DIRETTORE

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico