CONFCOMMERCIO online
giovedì 26 novembre 2009

NEL MERCATO DI VICENZA, VOLANTINAGGIO PER CONTRASTARE ABUSIVISMO E CONTRAFFAZIONE

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Nonostante il fenomeno della presenza di venditori abusivi nei mercati e nelle fiere, a Vicenza e in tutti gli altri Comuni della provincia, non sia particolarmente diffuso, la FIVA provinciale (Federazione Italiana Venditori Ambulanti) - Confcommercio condivide e partecipa all’iniziativa unitaria delle associazioni nazionali di categoria per informare e sensibilizzare sul tema i cittadini.
Già questa mattina, al mercato di Vicenza, sono stati distribuiti i volantini che spiegano le motivazione dell’iniziativa e che riportano lo slogan: “Acquista solo merce sicura e aiuterai il commercio regolare e l’economia della tua città”.
In effetti, il consumatore può avere un ruolo di primo piano nella lotta al fenomeno dell’abusivismo commerciale e a quello, strettamente legato al primo, della contraffazione. Si calcola che in Italia, la vendita di prodotti al di fuori dai circuiti commerciali legali generi un volume d’affari di 13 miliardi di euro, mentre arrivi a 7 miliardi di euro il volume delle vendite di merce contraffatta. Sono somme ragguardevoli, e in continuo aumento, che di fatto si trasferiscono dalle tasche degli italiani alle organizzazioni criminali di stampo mafioso. Il cittadino che acquista merce dagli abusivi, magari pensando di risparmiare, contribuisce, invece a favorire le situazioni illegali e anche ad aumentare i costi sociali legati alla lotta all’abusivismo commerciale e alla contraffazione.
“Fortunatamente e grazie all’ottima attività degli organismi preposti ai controlli sul territorio, nei nostri mercati centrali e di quartiere non si avverte più di tanto la presenza di venditori ambulanti abusivi – spiega Adriano Girardello, presidente provinciale della Fiva – Confcommercio-. Il fenomeno però non va alimentato, o quanto meno, non va sottovalutato, poiché conosciamo bene le situazioni a rischio di altre province e quali problemi possono nascere”.
“La nostra adesione a questa campagna delle Confederazioni nazionali - spiega il presidente della Fiva provinciale - è per ribadire con tutto il nostro impegno, il rispetto dei mercati e delle fiere. In ogni comune ci sono infatti operatori ambulanti regolari che rispettano leggi e controlli. Bancarelle e commercianti ambulanti formano quei mercati, così ancora tanto apprezzati dai consumatori e che sono un patrimonio per la collettività, in quanto punti di socialità e di aggregazione, ma anche valide forme di commercio alternative ai negozi e supermercati. Ben vengano, quindi, tutte quelle iniziative che contrastano la presenza di venditori abusivi nei mercati e che prevengono, quindi, possibili tensioni tra gli stessi operatori o situazioni di pericolo o di confusione”.
“I cittadini – conclude Girardello – devono continuare a vivere e frequentare le piazze con le bancarelle in tutta sicurezza, senza il rischio di venire importunati da venditori improvvisati. Per questo, però, serve un’azione unitaria, e l’importante contributo che può dare ogni consumatore è, innanzitutto, quello di non acquistare prodotti di dubbia fattura e provenienza, che alimentano i circuiti criminosi e inquinano pesantemente la vita economica. Da qui il nostro appello.”
Il volantinaggio degli operatori nei mercati settimanali continuerà anche nei prossimi giorni.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?