CONFCOMMERCIO online

TAX FREE, DALL’1 SETTEMBRE OBBLIGO DI FATTURA ELETTRONICA

Il cedente dovrà utilizzare il software Otello 2.0 messo a disposizione dall’Agenzia delle Dogane per assolvere telematicamente gli adempimenti

Se il viaggiatore (persona fisica privata) non risiede all’interno della Comunità Europea e compra con il sistema del “tax free”, scatta l’obbligo per il cessionario dei beni di consumo di emettere la fattura elettronica. L’adempimento diventa necessario dal prossimo 1 settembre e vale per gli importi superiori ai 154.94 euro. A prevederlo è la legge di Bilancio 2018 e poi due note operative dell’Agenzia delle Dogane emesse il 23 maggio scorso.

In sostanza, a partire dal 1° settembre 2018 la procedura sarà espletata tramite il software Otello 2.0, che permette di digitalizzare l’intero processo del tax free shopping rendendo disponibili diversi servizi utilizzabili dalle diverse categorie di soggetti interessati. Il cedente dovrà trasmettere un messaggio contenente i dati della fattura per il tax free shopping al momento dell’emissione e poi mettere a disposizione del cessionario il documento, in forma analogica o elettronica, contenente il codice ricevuto in risposta che ne certifica l’avvenuta acquisizione da parte del sistema. I dati di competenza dell’Agenzia delle Entrate saranno messi a disposizione automaticamente in un’apposita area riservata nei confronti del cedente.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?