CONFCOMMERCIO online
mercoledì 23 gennaio 2019

INTESA TRA COMUNE DI BRENDOLA E CONFCOMMERCIO PER LO SVILUPPO TURISTICO

Il sindaco Beltrame e il presidente Rebecca hanno firmato un protocollo d’intesa per valorizzare le risorse naturali e storico culturali

Per il Comune di Brendola, conosciuto come la “Porta dei Berici” il turismo può rappresentare un’opportunità per creare nuova ricchezza, facendo leva sulle proprie risorse naturalistiche e storico-culturali e su una rete commerciale e turistica radicata nel territorio. Proprio per puntare su questi “valori”, il Comune, rappresentato dal sindaco Bruno Beltrame, e Confcommercio Vicenza, con il presidente provinciale Sergio Rebecca, hanno  firmato ieri (lunedì 21 gennaio) in Municipio un “Protocollo d’intesa per una valorizzazione della cultura e del turismo a Brendola”. Presenti anche Giuseppe Rodighiero, assessore alle attività produttive, al bilancio e alla tutela del patrimonio storico-artistico, Mario Castegnaro, presidente della Delegazione Confcommercio di Brendola, e il consigliere comunale con delega al turismo Alberto Rossi.

Il patto va a concretizzare una collaborazione tra le parti avviata da tempo e che ora prosegue con alcune specifiche azioni di promozione turistica del territorio. Lo strumento attraverso cui queste si realizzeranno sarà principalmente il web: molte informazioni relative alle risorse naturali e storico culturali del comune di Brendola sono già inserite e saranno ulteriormente implementate nel portale Vitourism.it, promosso e gestito da Confcommercio Vicenza, dove con facilità ogni visitatore potrà visualizzarle e scoprire il territorio. Vitourism.it, con la sua App dedicata consultabile anche su smartphone, è il principale sito di promozione turistica del Vicentino. On line dal 2008 il portale è stato completamente rivisitato un anno fa proprio per dare maggiore spazio e visibilità agli eventi, ai monumenti e agli itinerari turistici: oggi conta circa 5mila visitatori al mese, con un incremento, grazie ai nuovi contenuti inseriti con il restyling, del 70% di utenti negli ultimi sei mesi.

Tra le azioni inserite nell’accordo e mirate a incrementare l’appeal turistico e a far conoscere l’offerta del comune, anche l’implementazione del sito con una mappa dei percorsi turistici e dei sentieri ciclo-pedonali, oltre che informazioni di “pronto uso” quali ad esempio i principali eventi del paese, le iniziative proposte dai ristoranti e dalle attività commerciali. Da segnalare anche il “progetto segnaletica”, con l’integrazione di quella esistente attraverso un QR code (o strumenti affini) che permettano di ottenere una descrizione dei monumenti. 

“Brendola – ha detto il sindaco Bruno Beltrame – è un paese con un notevole patrimonio artistico e culturale, che merita di essere conosciuto a livello turistico e ambientale. Come amministrazione comunale vogliamo valorizzare il paese anche sotto questo aspetto, perché siamo convinti possa diventare un’opportunità economica per le attività commerciali e ricettive del nostro territorio che in questi ultimi anni hanno cercato di rinnovarsi per accogliere un turismo a contatto con l’arte, la storia e la natura. In altri progetti – continua il primo cittadino – abbiamo avuto modo di sperimentare quanto sia fondamentale la sinergia pubblico-privato-associazioni: sono sicuro che anche questa opportunità darà ottimi risultati. Ringrazio Confcommercio – conclude – , sia a livello provinciale che locale, perché ci dà la possibilità di fare rete ma soprattutto crede nelle potenzialità di un territorio che ha grandi risorse”. 

“Protocolli d’intesa come quelli siglati con il Comune di Brendola – ha affermato il presidente provinciale di Confcommercio Sergio Rebecca - permettono di sfruttare al meglio il turismo, autentica risorsa dei nostri territori e “miniera” da valorizzare. Il turismo è, infatti, un booster che può dare grande slancio all’economia. Per questo, come Confcommercio, puntiamo a mettere in rete le realtà locali, coinvolgendo tutti i comuni per “fare sistema”. Al centro di questo protocollo c’è il nostro sito Vitourism.it – sottolinea - nato proprio per garantire visibilità a Vicenza e alla sua provincia, che viene quindi messo a disposizione delle comunità locali. Questo è il contenitore ideale per portare sul web peculiarità e ricchezze culturali, ambientali, artistiche di Brendola e per rendere accessibili al turista tantissime informazioni utili per programmare la propria visita al territorio, compresi servizi essenziali come quelli resi dalle attività ricettive e della ristorazione”.

“Brendola è  un paese a vocazione turistica – ribadisce l’assessore Giuseppe Rodighiero – e la prima cosa da fare  è quella di dare visibilità al suo territorio. Come Amministrazione faremo la nostra parte, ma serve la collaborazione e l’impegno di tutti, soprattutto di commercianti ristoratori. Investire nel turismo – evidenzia - è fondamentale perché negli anni della crisi si è dimostrato essere  un settore anticiclico sia a Brendola che in provincia di Vicenza con una tendenza strutturalmente in aumento di arrivi e presenze nelle attività ricettive sia del nostro Comune che del Vicentino. Da tenere bene in considerazione è che  le sole presenze di turisti cinesi nella Provincia di Vicenza nell’arco di un decennio sono quasi triplicate passando dal 7,3 del 2007 al 19,1 per cento del 2017, come di conseguenza è aumentato il numero di assunzioni nel settore dei servizi turistici nei Comuni dell’Ovest Vicentino”. Per Rodighiero “Turismo & shopping” sono un binomio vincente: “Brendola è la “Porta dei Berici” in quanto si trova  a  pochi minuti dal casello autostradale per l’accesso ai Colli e i flussi turistici che passano per Brendola possono favorire lo sviluppo del commercio locale. Dobbiamo crederci, farci conoscere – conclude – per puntare ad un turismo sostenibile ed innovativo grazie anche al sito Vitourism”. 

Alla firma del protocollo d’intesa sul turismo sono intervenuti i rappresentanti di alcune associazioni locali: Ivan Pelizzari presidente della “Sala della Comunità di Vò di Brendola”, Gulio Cicolin, presidente della Polisportiva e Jerry Bertocco referente di Confartigianato Brendola. Presenti inoltre Loris Zapparoni e Daniel Rigoni, studenti dell’Itc Silvio Ceccato di Montecchio Maggiore che nel periodo di alternanza scuola-lavoro in Muncipio a Brendola, nel mese di giugno 2018, hanno collaborato al “Progetto turismo”.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?