CONFCOMMERCIO online
lunedì 13 gennaio 2003

VIGILANZA E CONTROLLO: INPS E CONFCOMMERCIO INSIEME PER INFORMARE GLI IMPRENDITORI

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Un corso di due giorni, completamente gratuito, rivolto a quanti, all’interno delle aziende, si occupano di gestione del personale e di paghe. Si svolgerà mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio, nella sede Ascom di Vicenza, il secondo seminario sulle attività di vigilanza degli istituti previdenziali e della direzione provinciale del lavoro, promosso dalla Confcommercio berica. All’apertura dei lavori sarà presente il direttore regionale dell’Inps, Marco De Salvo.
La Direzione Provinciale del Lavoro, la Guardia di Finanza e gli Istituti Previdenziali, infatti, proprio in questi ultimi mesi hanno intensificato l’attività di vigilanza, allo scopo di sistemare tutte le situazioni irregolari. Un lavoro preciso e dettagliato, visto che le recenti convenzioni siglate tra Inps, Enpals e Siae consentono anche agli ispettori di questi enti di acquisire informazioni e documentazione utili all’accertamento e alla riscossione dei contributi degli istituti di previdenza.
Le aziende, normalmente, vedono l’arrivo degli ispettori come un segnale di pericolo, visto il rischio di incorrere in sanzioni, spesso di non poco conto. I seminari organizzati dalla Confcommercio, che continueranno anche nelle prossime settimane (22 e 23 gennaio; 12 e 13 febbraio le date previste, in orario compreso tra le 15.30 e le 18.00), mirano a trasformare tali controlli non solo in momenti di verifica, ma in occasioni di confronto costruttivo.
Alla presentazione del primo incontro, svoltasi lo scorso mese di dicembre, erano intervenuti il direttore dell’Inps di Vicenza, Donato Aquaro, e il direttore dell’Ascom provinciale, Andrea Gallo. “Non posso che esprimere un parere favorevole nei confronti di questa iniziativa – aveva detto il direttore dell’Inps all’apertura dei corsi – perché permettono di realizzare un’attività di formazione-informazione sulle aziende, rendendole più consapevoli del lavoro che gli ispettori andranno a svolgere nelle loro sedi”.
I seminari, organizzati con l’obiettivo di far capire alle imprese il comportamento migliore da adottare nel momento dell’ispezione, servono anche per imparare come fare un check-up preciso della situazione contributiva del proprio personale. Proprio per questo le lezioni sono tenute da due esperti dell’attività ispettiva dell’Inps, dell’Inail e della direzione provinciale del lavoro. A questo proposito gli associati Confcommercio possono avvalersi dei servizi offerti dall’Ascom sia per valutare la regolarità dei rapporti di lavoro in atto, sia per eseguire le procedure di regolarizzazione e sia per gli eventuali casi di contenzioso.
Le iscrizioni alle prossime edizioni dei corsi sulle attività ispettive sono ancora aperte e si ricevono nella sede Ascom (via Faccio, 38, a Vicenza – tel. 0444-964300).

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico