CONFCOMMERCIO online
venerdì 21 febbraio 2003

ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE: MOLTE LE AGEVOLAZIONI DALLA FINANZIARIA

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Se ne parlerà in un convegno del C.ON.I. in programma sabato 22 febbraio, nella sede provinciale della Confcommercio

La Finanziaria 2003 ha introdotto nuove e importanti disposizioni dirette a estendere sensibilmente lo spettro delle agevolazioni di natura fiscale e contabile a vantaggio di società ed associazioni sportive dilettantistiche. Novità che è importante conoscere ed approfondire proprio per i risvolti concreti che esse possono portare sulla vita e sui bilanci di questi sodalizi che spesso basano essenzialmente la loro attività sulla passione e sul volontariato.
Da qui, puntuale ancora una volta nel suo impegno formativo e informativo, la Confcommercio ha dato la disponibilità della propria sala convegni per ospitare l’incontro organizzato dal C.O.N.I. sul tema, appunto, delle novità fiscali, contabili e statutarie introdotte dalla Finanziaria per le associazioni sportive dilettantistiche.
Il convegno si terrà sabato 22 febbraio, con inizio alle ore 8.45.
Relatori, dopo i saluti introduttivi, saranno: Guido Martinelli, docente nazionale del Coni, che tratterà il tema “Aspetti giuridico-amministrativi delle associazioni dilettantistiche alla luce delle nuove disposizioni”; Tonino De Silvestri, Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Vicenza, che parlerà de “I vari profili di responsabilità dei dirigenti delle società sportive dilettantistiche” e Lino Volpato, consulente fiscale della Confcommercio provinciale, che illustrerà le novità fiscali introdotte con la finanziaria 2003.
Il convegno si preannuncia di particolare interesse proprio per il rilievo degli argomenti che verranno illustrati. Fra le novità fiscali, quelle di maggior spicco sono l’innalzamento del limite dei proventi di natura commerciale per l’accesso al regime forfettario della legge 398 del ‘91 e l’aumento della soglia di esenzione dall’Irpef sulle somme corrisposte agli sportivi dilettanti, nonché l’estensione del non pagamento dell’imposta anche per i compensi ai collaboratori che in ambito societario svolgano incarichi di carattere amministrativo e gestionale.
Da segnalare, inoltre, l’esclusione dall’Irap di indennità di trasferta, rimborsi forfettari, premi e compensi erogati dalle società, la modifica al trattamento fiscale delle sponsorizzazioni, e le nuove disposizioni riguardanti i biglietti d’ingresso per assistere agli avvenimenti sportivi in alternativa all’installazione di biglietterie autorizzate.
Un appuntamento, dunque, da non perdere per tutti - e in provincia di Vicenza sono tradizionalmente molti su tutto l’orizzonte delle discipline sportive - gli addetti ai lavori.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico