CONFCOMMERCIO online
mercoledì 19 marzo 2003

CERTIFICAZIONE DI QUALITA’, DALLA REGIONE ARRIVANO I CONTRIBUTI

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Il Ter Qualità di Confcommercio assiste le pratiche

Cinquecentomila euro. A tanto ammonta la somma stanziata lo scorso 28 febbraio 2003 dalla Giunta Regionale del Veneto allo scopo di finanziare le spese di consulenza per incrementare il sistema qualità secondo le norme della serie UNI EN ISO 9000:2000. I contributi potranno essere utilizzati anche per adeguare alle norme attualmente in vigore i sistemi qualità già certificati con le precedenti disposizioni della serie UNI EN ISO 9000:94.
“Si tratta di un bando molto atteso dalle aziende del commercio, del turismo e dei servizi – commenta il direttore della Confcommercio provinciale, Andrea Gallo – . Molti imprenditori, infatti, avevano aspettato l’emissione di questi contributi per intraprendere il proprio percorso di qualità, mentre altri avevano fatto altrettanto in materia di adeguamento del sistema già adottato in passato. Ora finalmente i fondi sono stati stanziati, anche se, proprio alla luce di queste considerazioni, a conti fatti la Confcommercio di Vicenza ha già chiesto alla Regione Veneto che in sede di assestamento di bilancio vengano assegnati ulteriori contributi. Ci risulta, infatti, che le aziende che inoltreranno domanda per beneficiare del bando saranno molte più di quante potranno effettivamente usufruirne”.
Le spese ammissibili devono essere state sostenute tra il 1° gennaio 2003 e il 31 dicembre 2003, esclusivamente per progetti relativi all’adeguamento del sistema aziendale secondo le norme di qualità UNI EN ISO serie 9000:2000 (Vision) e UNI CEI EN 17025/2000 e per progetti relativi all’adeguamento della prima certificazione UNI EN ISO 9000:94 alle nuove norme UNI EN ISO serie 9000:2000. Sono escluse le spese relative all’IVA.
Dei contributi possono beneficiare le piccole e medie imprese con sede operativa nel Veneto, attive nei settori del commercio, del turismo e dei servizi. I fondi sono concessi in regime “de minimis” in un’unica soluzione, a progetto concluso, nella misura massima del 50% delle spese, fino a un importo di €.15.493,71, con un minimo di € 2.582,28.
I soggetti interessati devono inviare la domanda, redatta sull’apposito modello, tra il 1° aprile e il 15 maggio 2003, esclusivamente a mezzo raccomandata A.R., ad uno dei centri di validazione (farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante).
Ricordiamo che presso la sede della Confcommercio di Vicenza in via Faccio, 38 è operante Ter Qualità, centro di validazione riconosciuto dalla Regione Veneto per la verifica e l’inoltro della documentazione. Copia in carta semplice della domanda dovrà poi essere inoltrata per conoscenza alla Regione Veneto Giunta Regionale - Direzione Commercio, Palazzo ex AMAV Cannaregio 2268- 30121 Venezia.
Per ogni ulteriore informazione in merito al bando e al modello per la presentazione della domanda gli interessati possono contattare le sedi della Confcommercio provinciale e di Ter Qualità al numero di telefono 0444/964300.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico