CONFCOMMERCIO online
giovedì 17 maggio 2001

IL CONSORZIO CONENERGY È “CLIENTE IDONEO”

I benefici del libero mercato dell’energia elettrica e del gas potranno presto essere fatti propri dalle aziende del commercio del turismo e dei servizi, nonché dalle PMI della provincia di Vicenza e, più in generale, del Veneto, grazie a Conenergy, il consorzio a cui aderisce anche l’Esac spa, ente servizi della Confcommercio vicentina.
Conenergy si propone, infatti, di coordinare l’attività delle imprese consorziate e di migliorare la produttività e l’efficienza aziendale fungendo da organizzazione comune per l’attività di acquisto, approvvigionamento, distribuzione, erogazione vendita di fonti energetiche e di telecomunicazioni. Inoltre, per le imprese aderenti sarà attivo il servizio di assistenza e di consulenza tecnica per ottimizzare l’utilizzo delle fonti energetiche e delle telecomunicazioni, contribuendo così alla razionalizzazione dei processi aziendali in funzione del risparmio energetico, della diminuzione degli sprechi e del miglioramento dell’impatto ambientale.
Il consorzio è stato costituito il 20 marzo scorso e ha ottenuto, dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, con decorrenza 13 aprile, il riconoscimento necessario per accedere liberamente al mercato delle fonti energetiche. Proprio in questi giorni, l’attività del consorzio ha portato alla definizione di un accordo quadro di approvvigionamento con un importante fornitore di energia elettrica che già permette alle imprese consorziate di rifornirsi a condizioni economiche vantaggiose. Inoltre, le stesse imprese possono intraprendere un programma formativo che ha per obiettivo la conoscenza degli aspetti temporali e quantitativi dei consumi energetici di ciascuna azienda. Ulteriori risparmi sono, infatti, possibili migliorando le modalità d’uso delle fonti di energia solitamente impiegate in azienda, e Conenergy, tramite il fornitore con cui ha stipulato l’accordo quadro, è in grado di garantire questo utile e innovativo servizio di “diagnosi” dei consumi.
L’idea dell’Associazione vicentina di aderire ad un progetto in grado di trasferire i vantaggi del libero mercato dell’energia alle aziende del terziario in possesso dei necessari requisiti è motivata dall’evolversi della normativa del settore.








Nel 1999, con l’emanazione del decreto legislativo n. 79, è stata infatti creata la figura del “cliente idoneo”, ovvero quella persona fisica o giuridica che ha la capacità di stipulare contratti di fornitura con qualsiasi produttore, distributore o grossista sia in Italia, sia all’estero, scegliendo il fornitore che garantisce le condizioni più vantaggiose.
Prossimamente, quando diverranno operative le recenti norme in materia che hanno rivisto al ribasso i limiti di consumo di energia elettrica, ossia 100 mila KWh, anche molte imprese del commercio, del turismo e dei servizi avranno le caratteristiche per assumere la qualità di “clienti idonei”.
L’acquisto di fonti energetiche alle condizioni economiche migliori del mercato sarà, quindi, un vantaggio accessibile non solo alle grandi imprese, ma anche alle medie e piccole aziende del nostro territorio e, più in generale, alle imprese del Veneto che vorranno aderire a Conenergy. Il consorzio, infatti, è aperto all’ingresso di altri partecipanti, pronti a cogliere l’opportunità di toccare con mano i vantaggi dati dall’accesso al libero mercato e a fare parte di un’iniziativa innovativa e di sicuro interesse per le imprese. Per ricevere maggiori informazioni gli interessati possono contattare gli uffici di Conenergy (tel 0444 964300) in via Faccio 38 a Vicenza.


I benefici del libero mercato dell’energia elettrica e del gas potranno presto essere fatti propri dalle aziende del commercio del turismo e dei servizi, nonché dalle PMI della provincia di Vicenza e, più in generale, del Veneto, grazie a Conenergy, il consorzio a cui aderisce anche l’Esac spa, ente servizi della Confcommercio vicentina.
Conenergy si propone, infatti, di coordinare l’attività delle imprese consorziate e di migliorare la produttività e l’efficienza aziendale fungendo da organizzazione comune per l’attività di acquisto, approvvigionamento, distribuzione, erogazione vendita di fonti energetiche e di telecomunicazioni. Inoltre, per le imprese aderenti sarà attivo il servizio di assistenza e di consulenza tecnica per ottimizzare l’utilizzo delle fonti energetiche e delle telecomunicazioni, contribuendo così alla razionalizzazione dei processi aziendali in funzione del risparmio energetico, della diminuzione degli sprechi e del miglioramento dell’impatto ambientale.
Il consorzio è stato costituito il 20 marzo scorso e ha ottenuto, dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, con decorrenza 13 aprile, il riconoscimento necessario per accedere liberamente al mercato delle fonti energetiche. Proprio in questi giorni, l’attività del consorzio ha portato alla definizione di un accordo quadro di approvvigionamento con un importante fornitore di energia elettrica che già permette alle imprese consorziate di rifornirsi a condizioni economiche vantaggiose. Inoltre, le stesse imprese possono intraprendere un programma formativo che ha per obiettivo la conoscenza degli aspetti temporali e quantitativi dei consumi energetici di ciascuna azienda. Ulteriori risparmi sono, infatti, possibili migliorando le modalità d’uso delle fonti di energia solitamente impiegate in azienda, e Conenergy, tramite il fornitore con cui ha stipulato l’accordo quadro, è in grado di garantire questo utile e innovativo servizio di “diagnosi” dei consumi.
L’idea dell’Associazione vicentina di aderire ad un progetto in grado di trasferire i vantaggi del libero mercato dell’energia alle aziende del terziario in possesso dei necessari requisiti è motivata dall’evolversi della normativa del settore.








Nel 1999, con l’emanazione del decreto legislativo n. 79, è stata infatti creata la figura del “cliente idoneo”, ovvero quella persona fisica o giuridica che ha la capacità di stipulare contratti di fornitura con qualsiasi produttore, distributore o grossista sia in Italia, sia all’estero, scegliendo il fornitore che garantisce le condizioni più vantaggiose.
Prossimamente, quando diverranno operative le recenti norme in materia che hanno rivisto al ribasso i limiti di consumo di energia elettrica, ossia 100 mila KWh, anche molte imprese del commercio, del turismo e dei servizi avranno le caratteristiche per assumere la qualità di “clienti idonei”.
L’acquisto di fonti energetiche alle condizioni economiche migliori del mercato sarà, quindi, un vantaggio accessibile non solo alle grandi imprese, ma anche alle medie e piccole aziende del nostro territorio e, più in generale, alle imprese del Veneto che vorranno aderire a Conenergy. Il consorzio, infatti, è aperto all’ingresso di altri partecipanti, pronti a cogliere l’opportunità di toccare con mano i vantaggi dati dall’accesso al libero mercato e a fare parte di un’iniziativa innovativa e di sicuro interesse per le imprese. Per ricevere maggiori informazioni gli interessati possono contattare gli uffici di Conenergy (tel 0444 964300) in via Faccio 38 a Vicenza.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico