CONFCOMMERCIO online
lunedì 12 gennaio 2004

CENTROBUS GRATUITO – NATALE 2003

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
E’ stata promossa a pieni voti dalla sezione centro storico della Confcommercio di Vicenza la riedizione natalizia del “Centrobus gratuito”. Anche se limitata ai fine settimana di dicembre ed alle tradizionali giornate di festa, l’iniziativa, avviata proprio nel periodo dell’anno in cui maggiormente si concentrano gli acquisti, è stata applaudita a gran mano da Luciano Pozzan, presidente della prima sezione territoriale dell’Ascom.
“Il servizio offerto alla clientela, per quanto concerne i pomeriggi di maggiore interesse commerciale, con i centrobus a pedaggio gratuito dai parcheggi di via Bassano e di viale Cricoli, è stato in linea con quello dell’anno scorso - commenta Pozzan - ed i riscontri sono stati nuovamente positivi. I dati definitivi sui passeggeri trasportati giorno per giorno devono ancora essere divulgati dalle Aim, ma da indagini telefoniche e sentendo qualche collega del centro storico, ritengo che l’iniziativa sia andata a buon fine. L’accessibilità al cuore della città è infatti da tempo il problema maggiormente sentito dai cittadini e dai negozianti. Agevolare quindi l’utilizzo dei parcheggi di interscambio e del relativo servizio di Centrobus, come tra l’altro sta puntando la stessa Amministrazione comunale, è per noi un’operazione necessaria e proficua”.
L’idea di incentivare infatti le abitudini dei cittadini, prosegue Pozzan, promuovendo iniziative a sostegno dell’orientamento intrapreso nei momenti di massimo afflusso al centro storico ha naturalmente trovato il consenso e il sostegno economico di tutti gli Enti, a partire dalla Sezione territoriale n.1- Centro Storico della Confcommercio, dal Comune di Vicenza, dalle Aim e dalla Circoscrizione 1. Insieme si è potuto approntare un servizio che la clientela ha dimostrato di apprezzare e che ha consentito alle famiglie di accedere al cuore della città, senza l’onere e le difficoltà di trovare un posto macchina comodo e, magari, un po’ meno oneroso.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico