CONFCOMMERCIO online
giovedì 27 maggio 2004

DAL PRIMO GIUGNO IMMATRICOLAZIONI PIU’ SEMPLICI CON LO STA

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Si terrà lunedì 24 maggio, alle 20.45, nella sala convegni della Confcommercio di Vicenza, il convegno tecnico sulle modalità di gestione delle nuove immatricolazioni auto, che ha l’obiettivo di illustrare agli operatori professionali tutti gli aspetti tecnici, organizzativi ed amministrativi delle nuove procedure operative “in regime di contestualità”, cioè attraverso lo scambio, mediante un’unica piattaforma telematica, delle operazioni tra le banche dati ACI e della Motorizzazione.
A partire dal primo giugno prossimo, infatti, sarà lo Sta, lo Sportello Telematico dell’Automobilista, a curare tutte le pratiche relative l’avviamento dei nuovi veicoli. Basterà quindi rivolgersi ad un’agenzia di pratiche auto della provincia abilitata come “Sportello Telematico dell’Automobilista”, per ricevere in pochi e semplici passaggi la targa e i documenti accompagnatori del veicolo.
Il nuovo sistema operativo, con la semplice autocertificazione firmata dall’acquirente e dal concessionario, consentirà di rilasciare contestualmente il certificato di immatricolazione e la carta di circolazione, nonché di provvedere alla consegna delle targhe, compito questo fino ad oggi di competenza del Ministero dei Trasporti.
La piena operatività del sistema STA, ora possibile dopo ripetuti rinvii, realizzerà un servizio assolutamente nuovo per i cittadini e consentirà di assolvere in contemporanea a una serie di operazioni che finora venivano effettuate in uffici diversi con pletore burocratiche e perdite di tempo.
Saranno, appunto, le modalità operative per il corretto funzionamento del sistema al centro del convegno di lunedì prossimo. Tale incontro si inserisce in un programma formativo ideato dalle agenzie pratiche auto e dalla Confcommercio di Vicenza in collaborazione con il Pubblico Registro Automobilistico. “Ad ispirare questo incontro – spiega Gaetano Cusmano, vicario del P.R.A. di Vicenza - sono stati alcuni fattori particolarmente delicati ed importanti da tenere in considerazione quando si parla di prime iscrizioni e di circolazione dei veicoli: la trasparenza e la professionalità degli operatori economici coinvolti nel processo di rilascio dei documenti, e, soprattutto, la tutela e l’affidamento dell’acquirente”.
Al convegno interverrà Alessandro Trifirò, formatore dell’Aci nazionale.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico