CONFCOMMERCIO online
martedì 18 gennaio 2005

IL FUTURO DEL MERCATO AMBULANTE DI THIENE

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Attuare gli interventi di arredo urbano che rechino minor disagio agli ambulanti garantendo la continuità e comodità del servizio offerto dagli operatori. Questo l’impegno emerso dal confronto tenutosi recentemente nel palazzo comunale di Thiene fra una delegazione di operatori ambulanti della Fiva-Confcommercio e l’assessore al commercio Renato Corrà.
“I prossimi lavori di ripavimentazione e di illuminazione delle vie centrali di Thiene- ha precisato l’assessore- saranno fatti a stralci e studiando soluzioni che garantiscano tempi brevi e disagi minimi. Il bando per l’appalto delle opere stradali in corso Garibaldi e piazza Chilesotti è già stato pubblicato e il cantiere, grazie alle soluzioni studiate dall’ufficio tecnico del Comune, sarà attivato in maniera tale da permettere uno spostamento più organico delle bancherelle del lunedì”. Anche la questione della partecipazione al mercato durante i lavori è stata chiarita: “gli ambulanti che sceglieranno di non partecipare al mercato per il periodo in cui verrà traslocato- conferma Adriano Girardello, presidente provinciale della Fiva, accompagnato per l’occasione dal vicepresidente Erminio Regazzoni e dal segretario Fabio Della Pietra- non saranno penalizzati per la loro assenza. Resta inteso che lo spostamento del mercato che si renderà necessario è solo provvisorio per la durata dei lavori”. A quest’ultimo riguardo l’assessore Corrà ha voluto tranquilizzare gli operatori sulle voci di un possibile futuro spostamento delle bancherelle in una zona lontana dal centro: ”Non si è mai discusso nelle sedi ufficiali di spostare il mercato del lunedì dal centro storico; il richiamo e la funzione sociale di una realtà commerciale che caratterizza da secoli Thiene verrà anzi ancora più valorizzata in futuro quando si realizzerà la nuova piazza prevista dal piano Podrecca”. Nel cordiale incontro tra i dirigenti della Fiva Confcommercio e l’assessore al commercio si è discusso infatti anche dei programmi urbanistici che riguarderanno il centro cittadino e in particolare del progetto che vedrà riqualificata un’area vitale a ridosso del Teatro comunale.
Tra gli interventi previsti la realizzazione di una nuova piazza con la costruzione di un capiente parcheggio sotterraneo a due piani che verrà così incontro alla crescente richiesta di spazi per la sosta in centro storico. Per l’immediato sono però alcune disposizioni del nuovo piano comunale del commercio su aree pubbliche a tenere desta la preoccupazione degli operatori: il regolamento che disciplina spazi e modalità di vendita del mercato ambulante ha ottenuto il via definitivo dal consiglio comunale ed è stato consegnato nel corso dell’incontro ai dirigenti della Fiva. “La nuova regolamentazione del mercato non ci ha colto di sorpresa- chiarisce Girardello- ma su alcuni punti controversi abbiamo ottenuto importanti rassicurazioni: in particolare nella razionalizzazione dei posteggi alcuni operatori dovranno modificare la superficie del posto occupato per lasciare libero il passaggio dei mezzi di soccorso. Tale adeguamento per esigenze logistiche e di sicurezza potrà essere però portato a termine, come concordato in precedenza, entro un periodo di tre anni”. Si è trattato quindi di un confronto costruttivo tra Comune e operatori ma si è anche aperto un tavolo per ulteriori verifiche non solo in relazione ai tempi e modalità di spostamento del mercato ambulante ma anche per le esigenze e problematiche della categoria in relazione all’attuazione del nuovo piano del commercio su aree pubbliche.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico