CONFCOMMERCIO online
giovedì 31 marzo 2005

TANTO INTERESSE PER L’APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
L’illustrazione della nuova procedura dell’apprendistato professionalizzante ha richiamato un numerosissimo pubblico al convegno che si è svolto mercoledì 30 marzo nella sede della Confcommercio di Vicenza. A parlare della nuova disciplina dell’apprendistato intervenuta con la riforma del mercato del lavoro (d.lgs. n.276/2003), la c.d. Legge Biagi, si sono alternati il direttore dell’Ascom di Vicenza Andrea Gallo, l’assessore regionale Raffaele Grazia, quello provinciale Alessandro Testolin e, per gli aspetti operativi, il dirigente regionale Sante Romano, il responsabile dei servizi sindacali della Confcommercio nazionale Guido Lazzarelli, il vicepresidente dell’Ente Bilaterale del Terziario Costantino Vaidanis e il consulente dell’Ascom di Vicenza Francesco Dalla Pietra.
La nuova disciplina dell’apprendistato professionalizzante, che interessa i lavoratori di età compresa tra i 18 e i 29 anni, sarà applicata nel Veneto dal prossimo 4 aprile. Tale data è stabilita nella recente direttiva della Giunta regionale (tra le prime in Italia a intervenire in materia), che ha definito la procedura telematica necessaria a formalizzare il rapporto di lavoro, recependo in toto la normazione dell’istituto dell’apprendistato già presente nel contratto collettivo del settore commercio firmato dalle parti lo scorso 4 luglio. Proprio su questo punto, l’assessore regionale Raffaele Grazia ha ribadito il valore sperimentale della nuova direttiva regionale, che potrà essere migliorata in futuro sulla base delle esperienze e delle indicazioni delle associazioni di categoria e degli addetti ai lavori in genere.
Tra le novità che hanno destato maggiore interesse nel corso del convegno, l’obbligo per le imprese di presentare la dichiarazione di valutazione della propria capacità formativa - che darà la possibilità di svolgere o meno all’interno della stessa il percorso formativo necessario all’apprendista - e il piano formativo individuale di dettaglio, che dovrà essere presentato all’Ente Bilaterale o agli uffici preposti della Provincia. Infine, in merito alla procedura di assunzione dell’apprendista, è stata illustrata dai funzionari della Regione la proroga decisa lo scorso 18 marzo, che prevede l’allungamento dei termini da 5 a 30 giorni del periodo utile per comunicare per via telematica agli uffici regionali l’inizio del rapporto di apprendistato.
Viste le diverse modalità relative alla formalizzazione e istituzione dell’apprendistato, che vanno gestite non più in cartaceo ma esclusivamente on line, e soprattutto l’interesse dimostrato per questo nuovo istituto, la Confcommercio di Vicenza ha dato appuntamento ai partecipanti al convegno a due nuovi incontri, che si terranno giovedì 7 aprile alle ore 14.30 e venerdì 15 aprile alle ore 9.30, per approfondire ulteriormente la materia. A questi due incontri, che si terranno sempre nella sede di via Faccio, 38 a Vicenza, parteciperanno alcuni funzionari della Regione, dei Centri per l’impiego della Provincia di Vicenza e del Servizio Formazione dell’Ascom di Vicenza. Gli interessati possono dare fin d’ora comunicare la propria partecipazione agli uffici sindacali Confcommercio telefonando al numero 0444 964300.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico