CONFCOMMERCIO online
lunedì 23 maggio 2005

Confcommercio Vicenza augura buon lavoro alla nuova Giunta regionale “Commercio, turismo e servizi al centro dell’economia veneta”

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
La Confcommercio di Vicenza ha inviato a tutti i componenti della nuova Giunta regionale gli auguri di buon lavoro, auspicando un continuo confronto e collaborazione per tutta la durata del mandato amministrativo. “La Regione – ha poi spiegato il presidente Sergio Rebecca - rappresenta per il sistema delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi locali un interlocutore privilegiato dalla quale ci aspettiamo capacità progettuale, piena responsabilità, efficienza di governo e risposte organiche alle esigenze della società”.
“Nell’attuale momento storico di evoluzione del “modello veneto” – prosegue il presidente - ci attendiamo che questa legislatura abbia tra le priorità, quella di assicurare la competitività del nostro sistema economico produttivo e sociale. Per questo auspichiamo interventi sulle infrastrutture, in primo luogo per non penalizzare la competitività delle merci e per consentire lo sviluppo delle aree turistiche, e la riduzione della pressione fiscale, sia nei confronti delle aziende che delle persone al fine di liberare risorse per investimenti da un lato e consumi dall’altro. La questione poi della delocalizzazione delle imprese all’estero è un fenomeno, oggi, comprensibile ma che riteniamo non incoraggiabile con risorse pubbliche sottratte al sistema imprenditoriale interno. E’ invece, da incoraggiare, la tutela e la salvaguardia del “made in Italy”.
“In particolare, per gli interventi specifici nei settori di stretta competenza Confcommercio – aggiunge Rebecca - ci auguriamo vengano confermate le scelte fatte nella precedente legislatura sulla programmazione commerciale e urbanistica e sulla regolamentazione delle aperture dei negozi. E’ necessario infatti dare completa attuazione alla legge regionale n. 15/04, con l’obiettivo di realizzare i principi ispiratori della stessa e mantenere un sostanziale equilibrio tra le varie forme distributive, vicinato, medie strutture, grandi strutture di vendita, attraverso la programmazione e la concertazione tra Comuni, Province e Regione. Per il settore Turismo, auspichiamo venga favorita la realizzazione di infrastrutture turistiche, tutelando l’ambiente, prima insostituibile “infrastruttura ”, sostenendo la sostituzione degli impianti obsoleti e incentivando il prolungamento della stagionalità”.
“Nell’occasione della nomina della nuova Giunta regionale – conclude il presidente della Confcommercio vicentina- è il caso di rammentare alla politica come Commercio, Turismo e Servizi siano tra i protagonisti dell’economia e del lavoro per lo sviluppo dei nostri territori e necessitino di un progetto complessivo condiviso, che vada oltre la necessità di affrontare le singole emergenze, punti a vincere la sfida della competitività, restituendo fiducia al sistema delle imprese e alle famiglie”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico