CONFCOMMERCIO online
mercoledì 01 giugno 2005

Sergio Rebecca, presidente della Confcommercio di Vicenza interviene sullo stop alla Valdastico Sud: “Inaudito bloccare l’opera”

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
“E’ inaudito bloccare un progetto che, dopo vent’anni di parole, è entrato finalmente nella sua fase di realizzazione solo tre mesi fa, e sul quale, a larga maggioranza, vi è il consenso dei cittadini e l’appoggio di tutto il sistema economico”. Sergio Rebecca, presidente della Confcommercio di Vicenza commenta così la sentenza del Tar Veneto che blocca la Valdastico Sud e pone dubbi sull’opportunità dell’opera. “Che l’infrastruttura sia necessaria all’area del Basso Vicentino e, in generale, a tutto il Veneto – prosegue Rebecca – è evidente. Non solo per dare sostegno allo sviluppo economico e alla modernizzazione del territorio che va dall’Area Berica al Polesine, ma per rendere più efficiente l’interscambio e la mobilità delle merci e delle persone sull’asse di collegamento tra nord e sud, nella direttrice adriatica. Non entro nel merito dei dubbi sollevati dagli ambientalisti, legittimi o semplicemente cavillosi, dico solo che chiunque abbia la necessità di muoversi lungo questa via sa bene quali siano quotidianamente le difficoltà in termini di traffico, sicurezza e tempi di percorrenza e quale siano i flussi di mezzi pesanti. C’è da chiedersi in coscienza se conviene mantenere file di automobili e camion a passo d’uomo per ore, costretti a transitare per Padova per giungere a Rovigo, o avere una via veloce di scorrimento con evidenti vantaggi per l’ambiente, per la vivibilità dei centri abitati, risparmio di carburanti e di tempo. La risposta, credo, venga da sé”
.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico