CONFCOMMERCIO online
lunedì 25 luglio 2005

Domani le premiazioni di “Acquista e vinci a Creazzo” Ai sei vincitori verranno consegnati buoni acquisto da 500 a 50 euro

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Clienti fortunati e premiati. Dopo lo shopping tra i negozi e i pubblici esercizi del Paese, la compilazione della relativa scheda e le speranza riposte nella dea bendata, 6 cittadini riceveranno domani i buoni acquisto legati al concorso a premio “Acquista e vinci a Creazzo”.
La breve cerimonia di premiazione si terrà domani, sabato 23 luglio 2005, in Piazza San Marco, alle ore 12,45 alla presenza del presidente della locale Delegazione Ascom, Simone Marchezzolo, del Sindaco Gervasio Cortina e di molti titolari dei 45 negozi e pubblici esercizi di Creazzo che hanno aderito all’iniziativa.
L’estrazione dei nominativi dei vincitori del concorso, che si è svolta 11 luglio scorso presso la Camera di Commercio di Vicenza, è stata effettuata tra tutte le schede regolarmente compilate e imbucate in uno degli appositi contenitori in dotazione alle ditte aderenti all’iniziativa durante il periodo 2 maggio – 30 giugno 2005.
Risultano, quindi, vincitori: Fiorella Corso di Creazzo che vince il primo premio, consistente in un buono acquisto del valore di 500,00 euro; Anna Margherita Iposi di Creazzo che vince il secondo buono acquisto del valore di 400,00 euro; Patrizia Andriolo di Castelgomberto a cui va il terzo buono acquisto di 300,00 euro; quarto premio di 200 euro in buoni acquisto a Tullio Rossetto di Creazzo; Dalla Grana Luciana è la vincitrice del quinto premio per un valore di 100 euro in buoni acquisto e, infine, Marina Putti di Sovizzo vince il sesto premio, consistente in un buono acquisto del valore di 50,00 euro.
Più che soddisfatti gli organizzatori del concorso per la grande partecipazione ed interesse dimostrato dai clienti verso questa iniziativa promozionale lanciata per la prima volta a Creazzo. Tra maggio e giugno, mesi in cui si è svolto il concorso, sono state raccolte quasi 10 mila schede, complete ognuna dei 30 timbri previsti, ciascuno apposto dal negoziante per valore di spesa pari a 5 euro.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico