CONFCOMMERCIO online
lunedì 28 gennaio 2008

PATENTE DI GUIDA: 11 NUOVI ESAMINATORI OPERATIVI DA FEBBRAIO

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Buone notizie per le centinaia di giovani aspiranti alla patente di guida del vicentino: dal 4 febbraio prossimo 11 nuovi esaminatori si affiancheranno ai quattro che attualmente operano alla Motorizzazione di Vicenza, e i tempi di attesa per l’esame di guida dovrebbero calare sensibilmente.
La conferma è venuta dal nuovo direttore della struttura provinciale Fabio Mezzalana nel corso di un incontro con gli operatori dell’Associazione provinciale autoscuole e agenzie di consulenza automobilistica e pratiche varie per conto terzi-Confedertaai Confcommercio.
“Siamo soddisfatti di quanto annunciato e la disponibilità dei nuovi esaminatori premia la nostra costante azione sindacale di questi mesi - sottolinea Roberto Candia, presidente della Autoscuole Confcommercio della provincia -; la situazione a Vicenza era diventata insostenibile e ci aveva spinti, a nome delle 70 autoscuole operanti in provincia, a chiedere al S.I.I.T.(Servizi Integrati Infrastrutture e Trasporti) di Venezia un intervento urgente che ponesse fina all’anomalia solo vicentina delle tante richieste di esami inevase per carenza di personale”.
I nuovi esaminatori, già in servizio nella struttura vicentina con altre mansioni, hanno sostenuto nei mesi scorsi un corso specifico con esame finale e ora, in regime di straordinario e al di fuori dell’orario normale degli uffici, potranno operare a pieno titolo per dare una risposta adeguata alle necessità della nostra provincia.
I disagi e le lunghe attese per sostenere l’esame di guida non dovrebbero perciò durare ancora a lungo.
“La Motorizzazione ci ha assicurato - continua Candia -, che entro il mese di febbraio si terranno numerose sedute d’esame aggiuntive che permetteranno di passare dall’attuale 25 per cento di evasione delle domande ad oltre il 40 per centro delle richieste, diminuendo così progressivamente l’arretrato che si è accumulato”.
Per la Motorizzazione di Vicenza la carenza cronica di esaminatori dovrebbe essere un brutto ricordo e la nuova situazione tranquillizza i titolari delle autoscuole.
“Abbiamo vissuto mesi difficili- conclude il presidente Candia- con esami al contagocce per il blocco del turn over e la lentezza con cui sono stati fatti gli esami per i nuovi esaminatori ma, nell’emergenza, la nostra categoria ha sostenuto il costo di alcuni supplenti esterni di altre province per assicurare comunque un servizio ai clienti. Anche per l’operatività dei nuovi esaminatori e le sedute d’esame che verranno svolte di pomeriggio, in regime di straordinario, non mancherà l’impegno economico delle autoscuole. Riteniamo infatti che sia doveroso garantire ai giovani, già preparati, tempi ragionevoli per sostenere l’esame di guida e la nostra azione sindacale continuerà perché si passi dall’emergenza ad una situazione di corretta gestione del servizio da parte della Motorizzazione Civile”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico