CONFCOMMERCIO online
lunedì 01 settembre 2008

PIU’ DI 5MILA ORE DI CORSI GRATUITI PER IL TERZIARIO VICENTINO

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Più di 5mila ore di formazione gratuita per le aziende del terziario di mercato della provincia di Vicenza. A finanziare questa importante opportunità di aggiornamento a costo zero per le aziende è il fondo interprofessionale For.Te., che ha recentemente approvato le graduatorie relative a progetti di formazione diretti all'aumento della competitività delle imprese attraverso la crescita professionale delle risorse umane. Soddisfazione in casa Ascom Vicenza per l'approvazione di entrambi i progetti territoriali presentati dall’associazione di categoria. “E’ una dimostrazione – dichiara il direttore della Confcommercio Andrea Gallo - della qualità della proposta formulata al Fondo e dell'attenzione che l'Associazione ha saputo suscitare in un contesto nazionale riguardo le necessità formative delle imprese del terziario vicentino”.
Due le linee sulla quali Ascom ha agito per cogliere l’opportunità offerta dal For.Te: una riguardava progetti formativi territoriali per le pmi vicentine del settore; l’altra puntava ad affiancare alcune imprese locali nella presentazione di progetti mirati alle specifiche esigenze aziendali.
Nel primo caso, Ascom ha “incassato” oltre 1.000 ore di formazione gratuita delle quali potranno usufruire, per i propri dipendenti, le imprese vicentine che hanno esercitato, o che intendono esercitare in futuro, il diritto di opzione alla destinazione di un versamento contributivo dall'INPS al Fondo For.Te. (l’adesione non è un onere aggiuntivo per le imprese, semplicemente, mediante un’indicazione sul mod. DM10, l’azienda destina al Fondo uno 0,30 per cento dei contributi che dovrebbe comunque pagare). “I temi della formazione territoriale finanziata nei progetti Ascom sono i più vari – afferma Andrea Gallo -; si va dalla tecnica di vendita alla vetrinistica, dall'informatica al controllo di gestione, dalla sicurezza alla customer satisfaction.
I primi corsi avranno inizio già nel periodo autunnale e saranno diretti sia alle imprese che avevano manifestato il loro interesse in fase di raccolta dei fabbisogni formativi da parte della nostra associazione, che a nuove imprese interessate ad usufruire di questa vantaggiosa opportunità. In questo caso l’invito è di contattare il Servizio Formazione dell'Ascom di Vicenza”.
Altro elemento di soddisfazione, come si diceva, è l'approvazione da parte di For.Te. anche dei piani formativi di alcune prestigiose imprese vicentine di rilevanza nazionale, assistite dall'Ascom per la progettazione dei contenuti e delle metodologie didattiche da presentare alla valutazione del Fondo. Si tratta di altre 4.600 ore di corsi, che testimoniano il valore assunto dalla formazione continua nei piani di sviluppo di alcune delle realtà più rappresentative del nostro territorio.
“A concorrere per il finanziamento dei progetti formativi eravamo in molti, visto che la graduatoria era nazionale – conclude il direttore dell’Ascom di Vicenza Andrea Gallo -. Il fatto che abbiamo ottenuto un importante quota di punteggio e un conseguente buon piazzamento complessivo dei nostri progetti deriva certamente dalla nostra capacità di intercettare le esigenze formative delle imprese, ma anche dal fatto che tutti i piani formativi presentati ed approvati hanno avuto il sostegno dell'Ente Bilaterale del Terziario vicentino, l’organismo paritetico nel quale, oltre alla nostra associazione, siedono le tre principali organizzazioni sindacali di categoria”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico