CONFCOMMERCIO online
giovedì 25 settembre 2008

TABELLE SUI LIMITI DEL TASSO ALCOLEMICO DA ESPORRE NEI PUBBLICI ESERCIZI. ASCOM CHIARISCE I DUBBI

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
L’obbligo di esporre le tabelle sui limiti di tasso alcolemico per la guida e di dotarsi di alcolimetri, anche monouso, da tenere a disposizione dei clienti che ne facciano espressamente richiesta, entrato in vigore ieri 23 settembre, sta generando non poche confusioni tra i titolari di pubblici esercizi della provincia, che si stanno rivolgendo all’Ascom per avere delucidazioni in merito.
In questo senso l’Associazione ha nei giorni scorsi già spedito delle circolari informative agli operatori del settore interessati, per dirimere eventuali dubbi. Quali? Prima di tutto, chi deve esporre i cartelli e dotarsi di alcolimetri. Il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 8 settembre parla chiaramente di locali dove si svolgono spettacoli o altre forme di intrattenimento. Ne consegue, dunque, che tali obblighi ricadono sicuramente sulle sale da ballo e le discoteche. Ma non solo. Anche tutti quei pubblici esercizi, ad esempio bar, ristoranti, pizzerie ecc., che effettuano qualche forma di intrattenimento tipo concerti con musica dal vivo, musica con Dj, karaoke, rappresentazioni teatrali, di cabaret e di arte varia, sono sottoposte alla normativa e non possono quindi sottrarsi dall’esposizione delle tabelle sul tasso alcolemico per la guida e dal dotarsi di alcolimetri.
Chi, in sostanza, è certamente escluso sono quelle attività (ristoranti, pizzerie, bar ecc.) che non effettuano alcuna attività di intrattenimento.
Considerato però che potrebbero ancora sorgere alcuni dubbi, legati ad esempio all’occasionalità o al genere di intrattenimento, l’Ascom di Vicenza, attraverso Fipe Veneto, ha fatto pervenire nei giorni scorsi un quesito ad Anci Veneto, al fine di giungere ad un’interpretazione uniforme a livello regionale, evitando quindi che qualche Comune applichi in maniera difforme il provvedimento.
Nel frattempo tutte le informazioni necessarie sulla norma, nonché le stesse tabelle (peraltro in fase di aggiornamento da parte del Ministero competente) sono state inserite e sono scaricabili sul sito della Confcommercio di Vicenza (www.ascom.vi.it).

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico