CONFCOMMERCIO online
martedì 02 marzo 2010

TURISMO: RINNOVATO IL CONTRATTO NAZIONALE

Dopo sette mesi di trattative, lo scorso 20 febbraio 2010, Confcommercio, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil hanno sottoscritto l’accordo per il rinnovo del contratto dei lavoratori del turismo, che avrà durata di 40 mesi.

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Dopo sette mesi di trattative, lo scorso 20 febbraio 2010, Confcommercio, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil hanno sottoscritto l’accordo per il rinnovo del contratto dei lavoratori del turismo, che avrà durata di 40 mesi.
L’intesa unitaria, che porta anche la firma di Federalberghi, Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), Faita (Federazione delle Associazioni Italiane dei complessi turistico ricettivi all'aria aperta), Fiavet (Federazione italiana associazioni imprese di viaggi e turismo), stabilisce un rafforzamento del secondo livello di contrattazione, tutele ai lavoratori coinvolti nelle esternalizzazioni, misure di sostegno al reddito, la possibilità della formazione esclusivamente aziendale per gli apprendisti. Ai lavoratori del settore turismo, in base al nuovo contratto, spetterà inoltre un aumento retributivo di 115,00 euro (per il quarto livello), che verrà corrisposto in sette tranche, con relativa riparametrazione sugli altri livelli contrattuali.
L’accordo, raggiunto in tempi relativamente rapidi fra sindacati dei lavoratori e dei datori di lavoro, in provincia di Vicenza interessa un insieme di piccole e medie imprese di oltre 5mila unità e composto da alberghi, bar, pizzerie (ovvero tutti i pubblici esercizi), imprese della ristorazione collettiva e agenzie di viaggi. Positivo il giudizio di Confcommercio – Imprese per l’Italia di Vicenza, l’organizzazione che in provincia associa la maggior parte delle aziende interessate al nuovo contratto. “L’intesa, nonché gli elementi di novità che presenta, – commenta il direttore Andrea Gallo - dovrebbero contribuire a dare un po’ più di serenità a un comparto che ha risentito della crisi economica. Le imprese del settore – ha aggiunto - hanno ancora una volta dato prova di forte impegno per lo sviluppo e la crescita del turismo, un impegno che speriamo possa essere condiviso con adeguate politiche di sostegno da parte delle Istituzioni”.
L'accordo stabilisce per la prima volta un premio, da erogare entro il 30 settembre 2012 pari a € 125,00 per un quarto livello, qualora non venga definito un accordo di 2° livello. L'erogazione della somma sarà connessa al raggiungimento degli obiettivi che saranno definiti con l’accordo integrativo aziendale o territoriale. Le piattaforme contrattuali di 2° livello potranno essere presentate solo a partire dal 1. gennaio 2011.
Altro elemento importante siglato fra le parti riguarda il personale non esperto assunto come apprendista: la formazione, con i nuovi accordi, potrà essere effettuata direttamente all’interno dell’azienda.
Infine, particolare attenzione è stata data al settore della ristorazione collettiva, attraverso una tempistica diversa delle erogazioni salariali in relazione al ben noto problema dei ritardati pagamenti.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?