CONFCOMMERCIO online
mercoledì 04 maggio 2011

“CONTRO L’ACCATTONAGGIO IN CENTRO STORICO CHIEDIAMO PIU’ PRESENZA DELLE FORZE DELL’ORDINE E MISURE URGENTI”
Matteo Trevisan, presidente della Sezione 1 Centro Storico-Confcommercio, scrive al sindaco Achille Variati per sollecitare una efficace soluzione del problema
Comunicato del 4 maggio 2011

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
“Il problema dell’accattonaggio rischia di creare un danno alla vivibilità  e all’immagine del centro storico e di mettere in difficoltà i titolari di negozi, bar, ristoranti del cuore cittadino. Capisco che l’Amministrazione Comunale in questo momento abbia le mani legate, ma vanno studiate con urgenza possibili soluzioni in grado di limitare al massimo il fenomeno”. Così Matteo Trevisan, presidente della Sezione Centro Storico della Confcommercio di Vicenza, interviene sull’emergenza che si è creata in città dopo che le ordinanze del Comune mirate ad arginare l’accattonaggio sono state ritirate come conseguenza alla recente “bocciatura” del decreto Maroni sulla sicurezza.
Nel giro di pochissimi giorni, infatti, sono riapparsi nelle vie e nelle piazze del “salotto buono” di Vicenza, soprattutto nei giorni di mercato, un considerevole numero di mendicanti, che non si limitano a chiedere la carità in alcuni punti “strategici” di passaggio, ma arrivano anche ad entrare nei negozi disturbando negozianti e clienti e in alcuni casi anche, come successo, arrivando alle offese e alle minacce. “Esprimo la massima solidarietà ai colleghi che hanno vissuto questi fatti incresciosi – afferma il presidente Trevisan – invitandoli a denunciare  episodi penalmente rilevanti per consentire alle autorità di polizia di colpire chi si spinge oltre il semplice accattonaggio. Ai cittadini, invece, dico che l’unico modo, in questo momento, di frenare il fenomeno è quello di non cedere alle richieste di denaro, perché dobbiamo renderci conto che la stragrande maggioranza di queste persone il mendicante lo fa per mestiere”.
Proprio per sollecitare l’Amministrazione cittadina a prendere provvedimenti sul problema dei troppi mendicanti, oggi la Confcommercio di Vicenza ha scritto una lettera al sindaco Achille Variati nella quale, pur riconoscendo il lavoro svolto fin qui dalla polizia locale, si chiede di intensificare la presenza dei vigili in centro e soprattutto di mettere in campo urgentemente tutte le misure e le iniziative utili far cessare, o quanto meno ridurre drasticamente il fenomeno. “Siamo preoccupati per domani, considerata la grande affluenza di persone che frequentano il mercato del giovedì – conclude il presidente della Sezione 1 Centro Storico di Confcommercio -. Non vorremmo vivere altri episodi spiacevoli come quelli accaduti in questi giorni e perciò auspichiamo una maggiore presenza delle Forze dell’ordine: è vero, attualmente non possono fare granché, ma in ogni caso potrebbero costituire da ottimo deterrente per qualche mendicante “testa calda” che i soldi della carità non si limita a chiederli, ma li pretende”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?