CONFCOMMERCIO online
giovedì 26 maggio 2011

DALLA 50&PIU’ UN APPELLO
PER IL COINVOLGIMENTO DEGLI ANZIANI
NELLA VITA ECONOMICA E SOCIALE

L’assemblea provinciale dell’associazione Confcommercio dei pensionati (6mila soci) fa il punto sulle iniziative a favore della terza età
Comunicato del 26 maggio 2011

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
Sono 161mila in provincia, gli ultrassessantacinquenni, una considerevole fetta di popolazione (il 18,6 per cento del totale), costituita principalmente da pensionati che non hanno nessuna intenzione di sentirsi a traino della società. Quella che potremmo definire la “generazione over” vuole invece essere, anche nel Vicentino, parte attiva e motore sociale: impegnare il proprio tempo in attività di svago, sportive e culturali, ma anche contribuire ad una sorta di patto tra generazioni per il miglioramento della qualità della vita. Concetti, questi, ribaditi ieri (25 maggio) da Fiorenzo Marcato, presidente della 50&Più, nel corso dell’assemblea annuale dell’associazione dei pensionati di Confcommercio Vicenza.  
La 50&Più  è una delle realtà più rappresentative, nel Vicentino, della terza età: conta infatti  6mila soci e fa parte di un network nazionale forte di ben 103 sedi provinciali e 330mila iscritti.
“Il processo di invecchiamento della popolazione che stiamo vivendo anche nella nostra provincia rende sempre più urgente promuovere ed incoraggiare ogni forma di partecipazione attiva degli anziani alla vita economica e sociale” - ha affermato Marcato nel corso dell’assemblea, ricordando anche le proposte normative avanzate a livello nazionale dalle 50&Più per incentivare il coinvolgimento sociale di questa ampia fascia di cittadini.
Un passaggio importante dell’assemblea il presidente Marcato lo ha riservato alle difficoltà che vivono gli anziani nel nostro Paese, a fronte di una crisi che ha ridotto il potere d’acquisto delle pensioni e imposto importanti tagli al welfare. “Molti anziani sono costretti a vivere ai limiti della sopravvivenza – ha affermato il presidente della 50&Più provinciale – e devono fare i conti con un abbassamento dei servizi sanitari e sociali, come ad esempio l’azzeramento del Fondo per la non autosufficienza. Il rischio – ha proseguito Marcato - è che le famiglie non trovino risposte alle effettive esigenze di assistenza dei loro anziani e il fenomeno non è poi così marginale se pensiamo, per rendere l’idea del livello di invecchiamento della popolazione, che oggi vivono in provincia oltre 20mila ultraottantacinquenni,  mentre solo vent’anni fa erano appena 9mila. L’impegno della 50&Più, anche a livello nazionale, sarà dunque quello di sollecitare le istituzioni a non sottovalutare questa situazione a trovare risposte efficaci”.
L’assemblea è stata infine l’occasione per presentare le prossime iniziative della 50&Più provinciale sul fronte del tempo libero, tra le quali va segnalata la partecipazione al 29^ “Premio Nazionale di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia” di Assisi (l’anno scorso la pattuglia vicentina ha ricevuto ben 18 riconoscimenti), l’invio di una squadra di atleti alle “Olimpiadi 50&Più” di Livorno, ma anche week-end e visite culturali a Firenze, Venezia e sui laghi D’Orta e Maggiore.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?