CONFCOMMERCIO online
venerdì 25 novembre 2011

SICUREZZA SUL TERRITORIO: CONFCOMMERCIO SCRIVE AL MINISTRO ANNA MARIA CANCELLIERI
Dopo l’intensificarsi di episodi criminosi che stanno interessando la provincia e il centro storico di Vicenza, il presidente Sergio Rebecca chiede di aumentare gli organici delle Forze dell’Ordine per contrastare con più efficacia il fenomeno
Comunicato del 25 novembre 2011

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO
“Mi appello a Lei  per avere le risposte che Vicenza e la sua provincia attendono da tempo al fine di risolvere, o quanto meno limitare, l’escalation della criminalità”. Queste le parole con cui Sergio Rebecca presidente della Confcommercio di Vicenza, si è rivolto al neo ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri in una lettera inviata oggi al Viminale. A motivare la missiva è “l’aumento della presenza di bande itineranti di ladri e rapinatori, il verificarsi continuo di furti e aggressioni, l’avanzare dello spaccio organizzato, fino al recente omicidio avvenuto a Thiene, ove il benzinaio Francesco Zoppello è stato ucciso durante una rapina” si legge nella lettera. Situazioni, queste, che “evidenziano la necessità  e l’urgenza di un maggiore presidio da parte delle Forze dell’Ordine” perché, nonostante il loro impegno avveduto e generoso, “constato che il numero degli addetti è sicuramente inferiore alle reali esigenze di prevenzione e sicurezza”.
Da qui la richiesta formulata dal presidente Rebecca al neo ministro Cancellieri: “A nome di tutti gli imprenditori del settore commercio, turismo e servizi, che Confcommercio Vicenza rappresenta, ma anche a nome di quei cittadini che si rivolgono a noi per segnalarci episodi o comportamenti criminali, sono dunque a chiederLe di prendere a cuore la situazione e di  intervenire per aumentare la presenza di Forze dell’Ordine in città e su tutto il territorio della provincia. Sono ben cosciente – continua la lettera - delle difficoltà che il Paese sta vivendo e delle numerose urgenze che meritano seri e tempestivi interventi da parte del Governo, ma la sottovalutazione del livello di degrado raggiunto nella nostra provincia sarebbe un grave errore, prospetticamente molto più costoso, in termini sociali ed economici, degli interventi che oggi invochiamo”.
Confcommercio si appella anche alla conoscenza che il nuovo ministro Anna Maria Cancellieri ha del nostro territorio, avendo qui ricoperto l’incarico di Prefetto tra il 1994 e il 1997, per chiedere “di fare il possibile affinché Vicenza e la sua provincia possano ricevere quegli aumenti degli organici, indispensabili per contrastare il dilagare della criminalità, che ormai da anni invochiamo inutilmente”.
Il presidente Sergio Rebecca spiega così la decisione di prendere carta e penna e scrivere direttamente al Viminale: “Sia chiaro, il territorio vicentino non è assediato
da malavitosi, ma sta crescendo nei cittadini e negli imprenditori il malessere per i tanti episodi di criminalità che si stanno verificando. Anche la decisione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, riunitosi nei giorni scorsi in Prefettura, di rafforzare i controlli nell’orario di chiusura dei negozi in prossimità delle Festività natalizie è opportuna ed encomiabile – continua Rebecca -. Però è chiaro che si tratta di una risposta parziale, perché temporanea. Con più uomini e mezzi sul territorio si potrebbe garantire la stessa attenzione tutto l’anno e in modo più capillare, in una provincia caratterizzata da un territorio policentrico, quindi già di per sé complesso da presidiare”.
L’auspicio, quindi, è che la lettera inviata da Confcommercio, unitamente alle richieste già fatte pervenire in passato a Roma da chi ha la responsabilità della sicurezza del territorio, portino finalmente ad un adeguamento degli organici delle Forze dell’Ordine, garantendo a Vicenza e alla sua provincia quanto meno un’attenuazione dei fenomeni criminali.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?