CONFCOMMERCIO online
I megozi della città tappezzati di locandine di protesta
I megozi della città tappezzati di locandine di protesta
giovedì 11 ottobre 2012

P.U.M., LE RICHIESTE AL SINDACO PER SALVAGUARDARE IL COMMERCIO

I presidenti delle sezioni territoriali di Confcommercio e il direttore Andrea Gallo hanno incontrato Variati lo scorso 9 ottobre

Matteo Trevisan, presidente della delegazione di Vicenza e Andrea Gallo, direttore di Confcommercio, hanno avuto oggi pomeriggio un incontro con il sindaco Achille Variati sulla questione del P.U.M. All’incontro hanno partecipato anche tutti i presidenti delle sezioni territoriali dell’Associazione: Nicola Piccolo, Fabrizio Cristofani, Silvio Cerin, Michele Valentini, Massimo Furegon, Bruno Baggio.
Dopo aver illustrato nuovamente al Sindaco le problematiche che stanno verificandosi in questi giorni nelle zone dove si sta intervenendo con lavori stradali per  applicare, di fatto, le linee guida del P.U.M., la delegazione di Confcommercio Vicenza ha espressamente invitato il Sindaco a rinviare la discussione del Piano prevista domani in Consiglio Comunale ed attivare un aperto confronto con la categoria sull’intero documento. La richiesta, però, non è stata accolta dal Sindaco.
“Siamo rimasti sostanzialmente ognuno sulle proprie posizioni – dichiara  il direttore Andrea Gallo –. Per noi l’applicazione del P.U.M., così come si sta facendo in queste settimane, crea gravi problemi alle attività commerciali poste fuori dal centro storico, mentre, secondo il Sindaco, non avrà alcun riflesso sulle imprese. A questo punto, considerato che Variati si è dimostrato molto convinto di questo, abbiamo rinnovato la proposta di scrivere esplicitamente sul P.U.M una clausola di salvaguardia con la quale l’Amministrazione si impegna ad applicare il Piano senza adottare misure che penalizzino le attività commerciali”.
In particolare per le piste ciclabili, la delegazione ha proposto al Sindaco di individuare percorsi alternativi alle vie di grande scorrimento. Mentre, qualora gli interventi legati al P.U.M. interessassero i posti auto a servizio di attività aperte al pubblico, Confcommercio Vicenza ha chiesto venga inserita una procedura per assicurare che la dotazione di stalli sia mantenuta in proporzione alle funzioni commerciali insediate. L’eventuale deficit quantitativo e qualitativo di posti auto a servizio delle attività presenti, dovrà impegnare l’Amministrazione ad individuare aree alternativamente utilizzabili per la sosta, adottando anche gli strumenti delle perequazioni e delle compensazioni previsti nel Piano degli Interventi per acquisirle e trasformale in parcheggi.
“Ci sembra una proposta di assoluto buon senso – afferma il direttore Gallo – chiediamo cioè al Sindaco di trovare delle alternative prima di togliere parcheggi ai negozi. Non vorremmo infatti rivivere la stessa situazione di corso San Felice, dove alcuni posti auto sono stati cancellati per far posto ad una pista ciclabile. Era settembre 2010,  ci era stato assicurato che si sarebbe acquisita l’area di proprietà dell’Amministrazione provinciale, in via Napoli, per creare nuovi parcheggi a servizio dei negozi, ma li stiamo ancora aspettando. Nell’incontro di oggi il Sindaco Variati si è riservato di valutare le nostre proposte e domani, in consiglio comunale, saremo ovviamente presenti con una delegazione per ribadire le nostre richieste e vigilare su quanto sarà deciso”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?