CONFCOMMERCIO online
venerdì 05 aprile 2013

DAL NUOVO BANDO GAL CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DEL TERZIARIO

Per il settore della ricettività turistica a disposizione 900mila euro. Benetti (Confcommercio Asiago): “Una buona opportunità per le Pmi locali”

Nuove opportunità di contributi a fondo perduto per le aziende del terziario grazie al bando pubblico del GAL Montagna Vicentina, l’Ente formato da partner pubblici e privati  preposto ad elaborare le strategie di sviluppo del territorio e delegato dalla Regione Veneto per attuare alcune misure del PSR, il Piano di Sviluppo Rurale.
Nelle scorse settimane il Gruppo di Azione Locale ha infatti attivato un particolare bando per la creazione e il sostegno delle microimprese, mettendo a disposizione, in totale, 1.480.973,44 euro di contributi  per gli imprenditori dell’agricoltura, della ricettività turistica e della  ristorazione oltre ad alcune categorie artigiane, associazioni ed enti pubblici.
L’obiettivo è quello di finanziare progetti utili alla crescita del sistema economico del territorio montano, anche attraverso la promozione del turismo e dell’attività ricettiva. Beneficiarie sono le aziende dei 44 Comuni che rientrano nel territorio del Gal Montagna Vicentina, tra i quali quelli dell’Altopiano di Asiago.
“In un momento critico per la nostra economia - commenta Enzo Benetti, segretario del mandamento di Asiago della Confcommercio – e dopo una stagione invernale non certo brillante, si tratta di una buona opportunità offerta alle piccole imprese locali, del settore alberghiero, extralberghiero e della ristorazione per migliorare le proprie strutture e qualificare  ulteriormente la ricettività a servizio alla clientela”.
Gli interventi ammessi al contributo sono infatti relativi all’acquisto e all’installazione di impianti generali (idrico e sanitario, termico, elettrico, ecc.), opere edili e sistemazione delle aree esterne, acquisto di attrezzature specialistiche, macchinari e altri beni durevoli funzionali allo svolgimento di servizi e attività d’impresa. Ancora, investimenti immateriali: dalle consulenze tecniche, brevetti e licenza d’uso alle spese di gestione per l’avvio dell’attività, come affitti, noleggi, utenze, spese notarili e oneri amministrativi.
Il bando mette a disposizione delle attività del settore della ricettività turistica ben 900mila euro. Gli interventi per i quali chiedere l’agevolazione pubblica dovranno avere un importo minimo di spesa ammissibile pari a 50mila euro. Il contributo a fondo perduto potrà variare, a seconda del tipo di investimento, dal 25% al 70% della spesa, con un 40% riservato specificatamente all’acquisto di attrezzature. Le aziende interessate dovranno far pervenire le domande di contributo all’Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura (AVEPA) entro il 14 maggio. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il mandamento Confcommercio di Asiago (tel. 0424 460150) o visitare il sito del GAL Montagna Vicentina www.montagnavicentina.com , nella sezione bandi.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?