CONFCOMMERCIO online
Un'immagine dell'assemblea dell'8 aprile
Un'immagine dell'assemblea dell'8 aprile

MAROSTICA, COMMERCIANTI IN ASSEMBLEA PER RILANCIARE L’IMMAGINE DELLA CITTA’

Oltre 80 imprenditori all’incontro organizzato della Confcommercio. Il presidente Gasparotto: “Rafforziamo l’impegno mettendoci in rete”

Marostica, bella da vedere per lo splendido scenario della “piazza degli Scacchi” e del castello scaligero, ma anche, soprattutto, città da vivere. Smettiamo allora di “piangerci addosso” e diamoci da fare per rilanciarne l’immagine, con iniziative, con la vivacità di bar e ristoranti e una rete commerciale di qualità e ben strutturata. E’ questo il messaggio che hanno voluto lanciare i titolati di negozi e pubblici esercizi della città nel corso dell’assemblea della delegazione Confcommercio di Marostica, tenutasi lo scorso 8 aprile. Davanti ad una platea di oltre 80 operatori (tra i quali quasi la totalità dei titolari di attività del centro storico), il presidente dei commercianti scaligeri Giampaolo Gasparotto ha voluto spronare i propri colleghi a reagire ad una sensazione di declino che sembra trasparire dalle cronache e dalle stesse dichiarazioni di alcuni cittadini e commercianti. “Stiamo certamente vivendo un momento difficile per la situazione economica e per la mancanza di interlocutori nell’amministrazione cittadina – ha affermato Gasparotto -, ma è proprio questo il momento per dimostrare che gli operatori economici sanno fare gruppo con sacrificio e dedizione e dare vita ad iniziative in grado di rafforzare l’attrattività turistica di Marostica. Lo spirito di coesione può davvero fare la differenza”.
E proprio per dimostrarlo, nel corso della serata gli operatori hanno messo mano a penna e portafoglio per siglare la propria adesione alla “Notte Bianca” (che si svolgerà sabato 25 maggio) e versando, seduta stante, la quota di partecipazione che renderà possibile, unita al contributo stanziato dal Comune, la realizzazione dell’iniziativa.
E a proposito di eventi, l’assemblea Confcommercio è stata anche l’occasione per prendere atto che da qui all’estate la città sarà animata da almeno una ventina di manifestazioni, tra mostre, mercatini, feste, sport e molto altro ancora. Dice il presidente Gasparotto riassumendo quanto emerso nel faccia a faccia con gli operatori: “Non è vero, come afferma qualcuno, che la città sia spenta: ogni settimana c’è un’iniziativa, che anche noi commercianti, in collaborazione con gli organizzatori, dobbiamo comunicare e promuovere”.
In questo senso, durante l’assemblea ha riscosso particolare interesse il programma di visite guidate “animate” al Castello inferiore organizzato della Pro Marostica. Ad illustrarle la presidente del sodalizio Cinzia Battistello “alla quale – spiega Gasparotto – abbiamo offerto la nostra massima disponibilità a collaborare. Certo i tempi sono difficili e i cordoni della borsa di sponsor e dell’Amministrazione comunale non si aprono facilmente. Noi non vogliamo però far mancare il nostro sostegno, anche di idee”. E infatti, nel corso dell’assemblea si è deciso di studiare un’iniziativa di co-marketing tra negozi e pubblici esercizi di Marostica, attraverso un sistema di promozioni e degustazioni capaci di “incrociare” l’offerta commerciale con quella dei bar e ristoranti della città, coinvolgendo anche le attività “fuori mura”.
Non è mancato anche un accenno alla situazione politica della città: Fabio Zampieri, segretario della delegazione Confcommercio, ha illustrato le risultanze del recente incontro con il Commissario prefettizio Renata Carletti, che ha garantito la collaborazione  del Comune per gli eventi sostitutivi del festival Marostica Jazz. Sulle altre questioni aperte, come ad esempio il funzionamento della Ztl e la rivitalizzazione di piazza Castello, con più plateatici e meno paletti alla diffusione di musica e all’organizzazione di concerti, la parola passerà alla prossima Amministrazione. A questo proposito Confcommercio Marostica organizzerà nelle prossime settimane un dibattito con i candidati sindaco, e agli operatori del terziario marosticense si chiede di intervenire evidenziando problematiche e interventi migliorativi proprio per la vitalità della città. “Non è nostro compito, come associazione, orientare il voto – conclude il presidente Gasparotto –, ma ai candidati sindaci chiediamo di incontrare gli operatori con idee concrete e realizzabili per ridare slancio alla vocazione turistica di Marostica. Abbiamo un patrimonio paesaggistico e monumentale unico: non possiamo “tirare a campare”, dobbiamo valorizzarlo con idee e investimenti intelligenti  e mettendo in rete tutte le risorse che già lavorano sul territorio, a cominciare proprio dagli operatori del commercio e turismo della città”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?