CONFCOMMERCIO online
La foto dell'incontro avvenuto in Esac
La foto dell'incontro avvenuto in Esac
mercoledì 29 maggio 2013

CONSORZI VINI ED ESAC SIGLANO UN ACCORDO PER PROMUOVERE LE DOC VICENTINE

Avviata una sinergia con la struttura Confcommercio specializzata nell’aggiornamento professionale delle imprese e degli operatori food

I Consorzi vini del Vicentino si alleano per accrescere la conoscenza e la visibilità delle loro produzioni Doc, scegliendo Esac Spa - la realtà formativa che fa capo alla Confcommercio di Vicenza - come partner in questo percorso di valorizzazione.
Nei giorni scorsi i presidenti Plinio Bonollo, Andrea Cantarella e Giuseppe Zonin, rispettivamente dei Consorzi vini D.O.C. Breganze, Colli Berici-Vicenza, Gambellara, e Aldo Lorenzoni, segretario dei Consorzi Arcole e Lessini-Durello (il cui territorio comprende anche zone del Veronese) hanno siglato una specifica convenzione durante un incontro avvenuto al Centro Formazione Esac di Creazzo.
A fare gli onori di casa, Sergio Rebecca, presidente della struttura formativa e di Confcommercio Vicenza, che ha sottolineato come questo “percorso di collaborazione rappresenti un binario sul quale far scorrere anche ulteriori iniziative future”.
I punti salienti dell’accordo prevedono la promozione di incontri a tema, da tenersi al Centro Formazione Esac, mirati a presentare i vini vicentini agli operatori del settore food (baristi, ristoratori, alimentaristi e così via). I Consorzi, inoltre, collaboreranno con Esac nella presentazione e diffusione di corsi di formazione specifici legati al vino o all’abbinamento cibo e vino. Infine il Centro Formazione Esac sarà riferimento privilegiato dei Consorzi per l’aggiornamento professionale.
“Ci sono già alcune idee sul tappeto – spiega Sergio Rebecca, in veste di presidente di Esac Spa – come ad esempio la partecipazione degli esperti delle cantine aderenti ai Consorzi ai nostri corsi di cucina, per illustrare agli allievi gli abbinamenti con i vini del territorio. Un modo per farsi ancor più conoscere sia dai professionisti del settore – ristoratori, chef, personale di sala - sia da tantissimi appassionati. Ma pensiamo anche – continua Rebecca – all’organizzazione di eventi, quali workshop o wine tasting, rivolti a ristoranti, bar ed enoteche, che consentano di divulgare ancor più la qualità dei vini vicentini”. L’obiettivo, come hanno sottolineato i rappresentanti dei Consorzi nel corso dell’incontro, è quello di aumentare la presenza di prodotti locali nelle “carte vini” dei pubblici esercizi della provincia, nonché di accrescere la visibilità delle Doc del territorio anche a livello nazionale ed internazionale, utilizzando i canali di contatto garantiti dalla struttura formativa di Confcommercio.
Cibo e vino sono, infatti, temi che riscuotono un notevole interesse in un pubblico sempre più vasto e lo dimostra il successo di tanti cooking show e  percorsi formativi rivolti ai professionisti e agli amatori. Da qui, dunque, la decisione dei Consorzi vicentini di “fare rete” per cavalcare un trend in grande crescita.

Nella foto dell'incontro, da sinistra:  Franco Cavallon (direttore Consorzio Gambellara), Ernesto Boschiero (direttore Confcommercio Vicenza), Sergio Rebecca (presidente Esac Spa e Confcommercio Vicenza), Aldo Lorenzoni (direttore Consorzi Lissini Durello e Arcole), Plinio Bonollo (presidente Consorzio Breganze), Andrea Cantarella (presidente Consorzio Colli Berici e Vicenza), Giuseppe Zonin (presidente Consorzio Gambellara).

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?