CONFCOMMERCIO online
Un'immagine della Pedemontana vicentina
Un'immagine della Pedemontana vicentina
giovedì 12 settembre 2013

LEGGE REGIONALE TURISMO. BENE LE MODIFICHE AI TEMATISMI

L'Associazione provinciale albergatori di Confcommercio Vicenza: "Evitate alcune situazioni paradossali che avevamo segnalato a Regione e Comuni"

La correzione “in corsa” della Regione relativa alla prima delibera di attuazione della nuova Legge regionale sul turismo è stata accolta con sollievo dall’Associazione provinciale Albergatori della Confcommercio di Vicenza. “Dopo aver analizzato la prima versione del provvedimento avevamo  segnalato alla Regione  le problematiche che sarebbero sorte nella suddivisione forzata dei comuni all’interno dei sistemi turistici tematici – sottolinea Oscar Zago, presidente dell’Associazione -. In tal senso, accanto alle osservazioni presentate in Regione attraverso Confturismo Veneto, avevamo anche sensibilizzato i Comuni perché intervenissero chiedendo una modifica della norma. Il nostro pressing è evidentemente servito per far cambiare idea al legislatore”.
A creare disappunto tra gli operatori del settore era stata  la suddivisione del territorio Vicentino nelle aree tematiche sulle quali si baserà, in futuro, la promozione turistica della Regione. Ben 63 comuni della provincia, infatti, erano stati assegnati al tematismo Pedemontana-Colli, con situazioni paradossali per alcuni centri della cintura urbana (come Creazzo, Sovizzo, Montecchio Maggiore, Altavilla Vicentina), che evidentemente vivono di un turismo legato più a Vicenza come Città d’Arte che non al fatto di avere un territorio in parte collinoso. Difficile da digerire, poi, per numerosi operatori di Marostica e Bassano di non essere inseriti nel tematismo Città d’Arte e di rientrare, anch’essi, solo nella Pedemontana.
Ora tutto questo sembra superato dalla nuova versione della delibera, almeno secondo quanto annunciato ieri dall’Assessore regionale al Turismo Marino Finozzi: “Appena riceveremo dalla Regione la nuova stesura del provvedimento potremo esprimere un giudizio definitivo, sopprattutto per quanto riguarda i tematisti, sui quali per molti aspetti non siamo contrari, ma che andrebbero rivisti nella giusta ricollocazione  – conclude il presidente Zago -. In ogni caso, già dalle prime anticipazioni sembra proprio che le nostre richieste di modifica siano state accolte, in particolare per quanto riguarda la ripartizione dei Comuni che era stata ipotizzata originariamente”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?