CONFCOMMERCIO online
giovedì 02 gennaio 2014

A GENNAIO IL GRANDE TEATRO D'AUTORE AL COMUNALE DI VICENZA

Grandi titoli nel cartellone della Prosa. Il 10 e 11 gennaio "Il ritorno a casa" di H. Pinter; poi il 30 e 31 gennaio il classico "Zio Vanja"

Grandi titoli di eccellenti autori nel cartellone di gennaio della Prosa del Teatro Comunale. Prima il 10 e 11 gennaio con IL RITORNO A CASA di Harold Pinter, tra in massimi drammaturghi del Novecento; poi il 30 e 31 gennaio con ZIO VANJA, spettacolo tratto dal celebre testo di Anton Checov e che vedrà sul palco attori del calibro di Sergio Rubini e Michele Placido.


venerdì 10 e sabato 11 gennaio 2014, ore 20.45
IL RITORNO A CASA
In questa commedia grottesca Harold Pinter disvela le crisi dell'uomo contemporaneo nella famiglia e attraverso la famiglia, orchestrando con un linguaggio ironico fino al sarcasmo gli indimenticabili personaggi di questo viaggio nel profondo della natura umana. Personaggi sgradevoli, duri e crudeli, carenti d'amore. Sarà una donna, con ruolo di cognata e nuora degli uomini di casa, a essere, prima la vittima predestinata, poi, man mano mutare ruolo per rivelarsi, infine, la vera dominatrice che li asservirà a sé.

La regia dello spettacolo è firmata da Peter Stein, oggi uno dei più importanti registi teatrali e operistici in Europa.


giovedì 30 e venerdì 31 gennaio 2014, ore 20.45
ZIO VANJA
Un classico – Zio Vanja – con due grandi interpreti, Sergio Rubini e Michele Placido, che si confronteranno nel capolavoro di Anton Cechov sotto la guida di un regista anticonformista come Marco Bellocchio, forse più noto per il lavoro cinematografico, ma non estraneo al teatro. In questa versione in scena a Vicenza Bellocchio ha scelto di adottare un linguaggio diretto, su un registro tragicomico.

La vicenda ruota intorno alla casa di campagna ereditata dal professor Serebrjakov (Michele Placido), cognato di zio Vanja (Sergio Rubini) e padre di Sonia. La prima moglie, sorella di Vanja, è morta e il professore si è risposato con Helena, donna tanto bella quanto annoiata. Tra amori e vicissitudini di vario genere, Serebrjakov comunica a Vanja che è intenzionato a vendere il podere e questo fa emergere tutto il temperamento dello zio, che alla fine tenta di uccidere il professore a colpi di pistola che, però, non andranno a segno. Alla fine il professore ed Helena torneranno in città, lasciando a Vanja la possibilità di continuare ad amministrare la tenuta.

Informazioni e biglietti sul sito www.tcvi.it

Per tutti gli spettacoli in abbonamento della Stagione Artistica 2013/14, grazie alla convenzione con il Teatro, i soci di Confcommercio possono acquistare i biglietti a prezzo ridotto, equivalente alla categoria over65. (Per maggiori informazioni clica su questo link).   

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?