CONFCOMMERCIO online
Samuele Rizza presenta la sua pizza ai giurati  e sotto, Enrico Sgarbossa e Smuele Rizza  durante il concorso
Samuele Rizza presenta la sua pizza ai giurati e sotto, Enrico Sgarbossa e Smuele Rizza durante il concorso
lunedì 03 febbraio 2014

I PIZZAIOLI VICENTINI SI FANNO ONORE AL CAMPIONATO MONDIALE DI CATEGORIA

Successi per Samuele Rizza ed Enrico Sgarbossa al Sigep di Rimini, il Salone Internazionale della Gelateria Pasticceria e Panificazione

Pizzaioli vicentini in grande spolvero al campionato mondiale di categoria tenutosi al Sigep di Rimini. Al 35° Salone Internazionale della Gelateria Pasticceria e Panificazione artigianale, da poco conclusosi nella città romagnola, ben due rappresentanti della provincia berica hanno ottenuto il massimo riconoscimento in due distinti concorsi.
Al leoniceno Samuele Rizza, che gestisce il locale The Bridge a Madonna di Lonigo, è stato assegnato il primo premio nella categoria “pizza dietetica”. I “maestri” della pizza in gara, oltre 180 partecipanti provenienti da tutto il mondo, sono stati selezionati da una giuria che valutava non solo il gusto ma anche la cottura, l’aspetto e l’originalità della pizza.
“Nella gara della categoria “dietetica” – commenta Samuele Rizza - ho preparato una pizza senza pomodoro, con broccolo fiolaro di Creazzo, mozzarella e formaggio Asiago, prodotti ricchi di fibre e con basso indice glicemico che sono eccellenze gastronomiche del territorio vicentino”. Ottimo piazzamento, secondo classificato, del pizzaiolo leoniceno anche nel concorso riservato alla “pizza classica” e, a completare il ricco palmares di Rizza, due lusinghieri quarti posti nelle categorie “kamut” e “senza glutine”.
Singolare invece la vicenda del bassanese Enrico Sgarbossa, primo classificato con la  pizza “con ranpussolo” nella tappa riminese del Giropizza d’Europa, la competizione itinerante fra le varie fiere europee che premia le migliori pizze della casa.
Da quattro anni Enrico gestisce cucina e reparto pizza del locale Bar Mia Pizzeria di Sidney, in Australia. Durante le recenti festività natalizie, rientrato in Italia per una vacanza, ha fatto un giro tra i Colli Berici, rimanendo colpito, passando per Villaga, dal cartello che promuoveva il “paese del ranpussolo”. Da lì è partita la curiosità di conoscere questo particolare prodotto, acquistarlo, provarlo e poi utilizzarlo proprio nella gara del Giropizza d’Europa che l’ha visto in competizione il 20 gennaio al Sigep di Rimini. La sua pizza, dove il “ranpussolo di Villaga” era abbinato al salame veneto fresco, ha sbaragliato il campo di 50 concorrenti e il primo premio ottenuto gli consentirà di accedere alla finale europea, se potrà conciliare gli impegni di lavoro con una nuova trasferta dall’Australia, il prossimo 17 marzo ad Amburgo, in Gemania.
“E’ stata un’esperienza fantastica - commenta soddisfatto Enrico Sgarbossa, che fra qualche anno spera di rientrare in Italia ed aprire un suo locale – presentare questa particolare pizza ed illustrare alla giuria, composta da chef di fama ed esperti in panificazione, non solo l’impasto e la tecnica di elaborazione della pizza, ma la particolarità del raperonzolo (ranpussolo in dialetto) berico, che pochi conoscono ma che ha stupito e ottenuto unanimi apprezzamenti”. 

Enrico Sgarbossa    

    Samuele Rizza

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?