CONFCOMMERCIO online
venerdì 07 marzo 2014

INCENTIVI E AMMORTIZZATORI SOCIALI DALL'ENTE BILATERALE SETTORE TERZIARIO

Grazie ad un accordo tra Confcommercio Vicenza e sindacati, operativi contributi per chi assume e sostegno al reddito in caso di crisi aziendali

Ammortizzatori sociali per i lavoratori in caso di situazioni di crisi aziendali, ma anche sostegno alla crescita e all’occupazione per quelle imprese che, pur in un periodo economico non facile, decidono di assumere. E’ su questo doppio binario di attenzione ai riflessi sociali della crisi e  allo stesso tempo di rinforzare i possibili segnali di ripresa, che Confcommercio Vicenza ha nei giorni scorsi siglato un accordo con i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil. Grazie a questa intesa l’Ente Bilaterale Settore Terziario della provincia di Vicenza - organismo paritetico che riunisce l’Associazione e i rappresentanti dei lavoratori – metterà in campo anche per il 2014 una serie di misure di sostegno al reddito e per la crescita occupazionale.
Queste ultime sono la principale novità dell’accordo. Da quest’anno, infatti, le aziende che assumono lavoratori qualificati con contratti di lavoro a tempo indeterminato o che confermano gli apprendisti  ultimato il percorso formativo, riceveranno un contributo di 2mila euro . Un contributo di 500 euro andrà invece alle imprese che assumono lavoratori con contratti di  lavoro a tempo  determinato pari o superiore a 6 mesi. Il contributo  sarà concesso nel limite di due assunzioni per azienda, indipendentemente dalla tipologia di contratto
Inoltre,  sono state ampliate le  misure mirate a garantire  gli ammortizzatori sociali in caso di crisi aziendali. L’Ente Bilaterale, interverrà erogando ai lavoratori  un’integrazione pari al 20% dell’Aspi (l’indennità di disoccupazione) in caso di sospensioni per crisi aziendale. Confermato l’intervento integrativo dell’Ente pari al 10% della retribuzione lorda persa per l’attivazione di contratti di solidarietà. Una misura introdotta nel 2014 riguarda i lavoratori sospesi a zero ore in cassa integrazione in deroga, che riceveranno dall’Ente Bilaterale un importo integrativo giornaliero.
“Stiamo vivendo una crisi che si protrae dal 2008  – spiega Sergio Rebecca, presidente di Confcommercio Vicenza e dell’Ente Bilaterale Settore Terziario–. Una situazione che mette a rischio la continuità di numerose imprese del commercio, del turismo e dei servizi. Dobbiamo prendere atto delle difficoltà, ma anche reagire per ricreare  i presupposti e le condizioni che consentano  un rilancio dell’occupazione. L’accordo che abbiamo siglato va proprio in questa direzione: salvaguardare il più possibile le imprese e i lavoratori che si trovano in difficoltà per preservare un patrimonio di professionalità che non va disperso, ma anche incoraggiare chi sa cogliere, pur in questo periodo, le occasioni per crescere”.
In questo senso si inserisce anche l'impegno dell’Ente Bilaterale per la riqualificazione dei lavoratori, mirato a creare nuove professionalità in un mercato che cambia. “L’accordo prevede di finanziare quest’anno anche una serie di percorsi  gratuiti di formazione  a favore di lavoratori disoccupati o inoccupati – spiega Enrico De Peron, vicepresidente dell’Ente Bilaterale Settore Terziario – perché chi ha perso il lavoro o i giovani che non lo trovano, abbiano l’opportunità di individuare nuovi sbocchi occupazionali nel Terziario. Ma non abbassiamo, comunque, la guardia sulla situazione generale che rimane alquanto critica. L’Ente Bilaterale, su particolare richiesta della parte sindacale, ha per questo ampliato ulteriormente gli interventi a sostegno del reddito dei lavoratori di aziende in crisi, privilegiando quegli strumenti che consentono il mantenimento dei livelli occupazionali”.
Un accordo dunque, quello siglato nei giorni scorsi, che dimostra come  la bilateralità  e la collaborazione tra i datori di lavoro, rappresentati da Confcommercio, e organizzazioni sindacali  sia in grado di dare risposte efficaci alle istanze che provengono dalle aziende e dai lavoratori.





Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?