CONFCOMMERCIO online
La conferenza stampa in Comune, nella quale è stato annunciato il potenziamento del wifi
La conferenza stampa in Comune, nella quale è stato annunciato il potenziamento del wifi
lunedì 07 aprile 2014

AUMENTANO LE ZONE "WIFI FREE" GRATUITE IN COMUNE DI VICENZA

Potenziamento degli hot spot grazie al nuovo accordo tra Comune, Telemar e Confcommercio di Vicenza. Obiettivo: migliorare la "connettività mobile"

Il servizio wifi in città si potenzierà a breve per migliorare la “connettività mobile”, servizio sempre più richiesto da cittadini, turisti e mondo professionale per poter navigare in Internet ovunque, gratis, senza fili e senza limiti di tempo nè di traffico dati attraverso i propri notebook, palmari, tablet e smarthphone.
Comune di Vicenza, Telemar Spa e Confcommercio Imprese per l’Italia, infatti, hanno firmato venerdì 4 aprile l'integrazione della convenzione già sottoscritta nell'ottobre 2011 per incaricare Telemar, senza oneri economici per il Comune, ad aumentare la banda disponibile per una migliore fruizione della navigazione on line e il collegamento contemporaneo di più utenti al circuito cittadino “WifiPlaza”. Per dare, poi, all'azienda un orizzonte temporale congruo all'investimento richiesto dall'operazione, la nuova convenzione prevede l'estensione dell'accordo dagli originari 60 mesi a tutto il 2018.
“Telemar – ha spiegato l'assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti, presentando la novità a palazzo Trissino assieme a Enrico Cascioli, presidente di Telemar, e a Luca Stragapede di Confcommercio Vicenza - ha accolto la nostra richiesta di potenziamento della velocità del segnale in centro storico per offrire un servizio migliore in particolare ai turisti, per allinearci sempre più a quelli che sono gli standard di una città europea. È comunque un'opportunità anche nei confronti dei nostri concittadini, perchè possiamo sfruttare il servizio per veicolare informazioni attraverso i sistemi di geolocalizzazione dei telefonini, ad esempio in caso di emergenza”.
“L'intenzione è di raddoppiare gli hot spot attualmente installati in città per arrivare alla copertura integrale del centro storico – ha annunciato Enrico Cascioli –, mantenendo nel contempo gli attuali livelli di sicurezza in tema di elettromagnetismo. Negli anni infatti le tecnologie si sono aggiornate e quindi con la stessa potenza trasmissiva di un hot spot si possono offrire capacità di banda molto più ampie”.
“In un momento di crisi come questo – ha aggiunto Luca Stragapede – va un plauso particolare e tutt'altro che di rito ad aziende come Telemar che dimostrano in questo modo di avere fiducia e di credere nello sviluppo della nostra città. A ciò si aggiunge una particolare sensibilità a queste tematiche da parte dell'amministrazione comunale. Basti pensare che solo fino a pochi anni fa a Vicenza il wifi negli spazi pubblici era inesistente, mentre in altre città si stava già diffondendo”.
Attualmente a Vicenza, grazie alle convenzioni stipulate dal Comune, si può navigare gratis e senza fili in un’area di circa 616.500 metri quadrati. Per quanto riguarda il sistema WifiPlaza, che è presente anche in altre località del territorio provinciale e in aree limitrofe, sono iscritti 117.000 utenti, i quali possono accedere da qualsiasi hotspot del circuito. Negli ultimi 12 mesi gli oltre 50 punti di accesso installati nel Comune di Vicenza hanno registrato 126 mila accessi unici: un dato peraltro sottostimato, dal momento che, se un utente usa lo stesso account per più volte al giorno, non viene conteggiato ad ogni accesso.
Gli hot spot più frequentati sono, nell'ordine, quelli della stazione Ftv in viale Milano, della stazione Fs, di piazza Castello, piazza dei Signori, piazza S. Lorenzo, corso Palladio est e piazza Matteotti. 

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?