CONFCOMMERCIO online
giovedì 04 giugno 2015

GLI ALBERGHI CHE PUNTANO SUL WEB ORA HANNO IL "TAX CREDIT"

Ernesto Boschiero, direttore Confcommercio Vicenza: "Un'opportunità importante anche per quelle strutture che intendono sfruttare il nuovo appeal turistico del Vicentino"

Tutto pronto per il via operativo del credito d’imposta sulla digitalizzazione degli esercizi ricettivi, vale a dire gli alberghi o le strutture complementari organizzate in forma imprenditoriale. Il 22 giugno, infatti, chi intende usufruire di questa agevolazione potrà registrarsi nel Portale dei Procedimenti del Ministero dei Beni culturali e  del Turismo (https://procedimenti.beniculturali.gov.it), mentre le istanze andranno inoltrate, sempre per via telematica, dal 13 luglio. “Si tratta di un’opportunità importante per le imprese del turismo – spiega Ernesto Boschiero, direttore della Confcommercio di Vicenza – perché consente, ad esempio, di ottenere un significativo ritorno degli investimenti fatti per ottimizzare la propria presenza sul web con la vendita diretta di servizi e pernottamenti. Sappiamo quanto Internet abbia cambiato le abitudini del viaggiatore – continua – che sempre più si informa sulle proprie destinazioni consultando i siti Internet delle strutture ricettive e prenotando on line. Su queste innovazioni si gioca una partita strategica anche per le aziende vicentine del settore, che possono sfruttare al meglio il nuovo appeal turistico del nostro territorio”.
In tal senso, dunque, la Confcommercio provinciale mette a disposizione tutto il suo staff di esperti per fornire alle aziende turistiche vicentine il supporto di informazioni e indicazioni necessarie per usufruire di questo credito d’imposta. L’importo totale delle spese sulle quali si può chiedere l’agevolazione è di 41.666 euro e  il credito d’imposta riconosciuto è pari al 30 % del totale delle spese sostenute nel triennio 2014, 2015, 2016, fino al massimo di  12.500 euro.
Tra le spese sostenibili, da citare, solo per fare qualche esempio, quelle per impianti wi-fi messi gratuitamente a disposizione dei clienti; l’acquisto di software e hardware per la vendita diretta di servizi e pernottamenti o, ancora, contratti di fornitura di spazi web e pubblicità on line per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate.
Come si diceva, dopo la registrazione dell’impresa nel Portale del Ministero, la presentazione effettiva delle domande potrà iniziare alle ore 10.00 del prossimo 13 luglio 2015, per chiudersi alle ore 12.00 del 24 luglio 2015.  Il 25 settembre 2015 il Ministero dei Beni culturali e del Turismo pubblicherà sul proprio sito l’elenco delle domande ammesse nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo.
Per maggior informazioni, consultare la circolare Confcommercio presente nell’aea riservata del sito www.ascom.vi.it  (previo accesso con le credenziali fornite), cliccando su questo link.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?