CONFCOMMERCIO online
Foto di gruppo per gli chef che hanno preparato la Cena di Gala
Foto di gruppo per gli chef che hanno preparato la Cena di Gala
giovedì 17 settembre 2015

PER I RISTORATORI DEL BACALA', UN GRANDE SUCCESSO ALLA CENA DI GALA DELLA CONFRATERNITA

Oltre 700 persone all'evento di Sandrigo che ha visto gli chef impegnati in un menu internazionale, dedicato all'Expo 2015

Un successo così non si era mai visto: gli oltre 700 posti ricavati nella tensostruttura della piazza di principale di Sandrigo non sono bastati per rispondere a tutte le richieste e qualcuno è rimasto in "lista d'attesa". Un segnale che fa capire come il Gran Galà del Bacalà, la cena organizzata lo scorso 15 settembre dalla Confraternita, guidata dal presidente Luciano Righi, dalla Pro Sandrigo e dai Ristoratori del Bacalà sia oramai diventata uno degli eventi enogastronomici di maggior richiamo della provincia.
Complimenti, dunque, soprattutto ai professionisti guidati da Antonio Chemello (nostro consigliere dell'Associazione provinciale Ristoratori-Confcommercio), che hanno degnamente rappresentato tutti i ristoranti che espongono, con orgoglio, la targa rilasciata dalla Confraternita con la quale viene certificato il rispetto della ricetta tradizionale (tutti i nomi nel sito baccalaallavicentina.it).
La Cena di Gala ha aperto ufficialmente la Festa del Bacalà di Sandrigo organizzata dalla Pro Loco guidata da Fausto Fabbrìs. Una manifestazione che, fino al 28 settembre, celebrerà il piatto principe della gastronomia vicentina, con serate speciali dove il Bacalà alla Vicentina si abbina ad altri prodotti del territorio, eventi culturali, mostre e molto altro ancora (maggior informazioni qui).
Ma torniamo alla cena, perchè una menzione d'onore va al menu che ha caratterizzato la serata, studiato in collaborazione con il Confratello ed enogastronomo Romolo Cacciatori (nel link a fondo pagina). Molti degli ingredienti presenti nei piatti hanno permesso ai commensali di fare un autentico giro del mondo, dall'estremo nord del globo, con il salmone selvaggio del Mar di Bering all'olio di sesamo (tipico della cucina cinese), dalle radici di taro provenienti dalla Polinesia al Shiitaki, un fungo utilizzato molto nella cucina giapponese, fino al dessert dove spiccavano frutti tropicali (papaya). tea di Ceylon e cacao del Brasile.
Insomma, una sfilata di grandi piatti, come si potrà vedere dalla gallery a fondo pagina, protagonisti di una serata di grandi emozioni, a cominciare dalla nomina, da parte del priore della Confraternita del Bacalà alla Vicentina Gaetano Rosset, di due nuovi Confratelli onorari: l'olimpionica Sara Simeoni e l'indimenticabile campione di ciclismo Francesco Moser.




DOWNLOAD

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico