CONFCOMMERCIO online
Bruno Oliviero
Bruno Oliviero
mercoledì 06 aprile 2016

CORRE IL MERCATO DELLE AUTO NEL VICENTINO

Nel primo trimestre 2016, vendite in crescita del 30% rispetto al 2015. Oliviero (Concessionari Auto Confcommercio Vicenza): "Ripresa trainata dai privati"

Corre il mercato dell’auto in provincia di Vicenza. Secondo i dati diffusi dal Ministero dei trasporti e elaborati dall’Unrae (l’associazione delle case automobilistiche estere) la nostra provincia ha totalizzato, nel primo trimestre del 2016, un lusinghiero +30,1% di immatricolazioni di autovetture e fuoristrada rispetto allo stesso periodo del 2015. Una performance che colloca il Vicentino al top, rispetto alle altre province venete, che totalizzano, tutte, risultati inferiori: Belluno + 28,72%, Verona +28,44%, Treviso + 27,58%, Venezia + 26,30%,  Padova +24,8% e Rovigo + 23,91%. 
Nei primi tre mesi dell’anno le auto immatricolate in provincia sono state, infatti, 7.248, contro le 5.571 dello stesso periodo del 2015.Fiat è stato il marchio più gettonato nel Vicentino, con 1.291 vetture e ha incrementato le proprie immatricolazioni del 24,61%, arrivando a rappresentare il 17,81% del venduto in questo periodo in tutta la provincia. Al secondo posto, Volkswagen, con 614 auto vendute nel trimestre per una crescita del +54,27% (il marchio tedesco rappresenta l’8,47% delle auto vendute in provincia nel trimestre). Segue Ford con 593 vetture immatricolate tra gennaio e marzo 2016, che ha registrato un + 44,28% delle vendite (e rappresenta l’8,18% delle immatricolazioni tra gennaio e marzo 2016).
La nostra provincia si conferma dunque, nel Veneto, tra le più dinamiche sul fronte della ripresa del mercato automobilistico, basti pensare che il 2015 si era chiuso con un incremento delle immatricolazioni del 18,32% , che piazzava Vicenza al secondo posto dietro a Belluno.
“Questa crescita poderosa  è trainata soprattutto dalle famiglie – spiega Bruno Oliviero, presidente dell’Associazione Concessionari Ufficiali Auto di Confcommercio Vicenza: - i privati hanno davvero ritrovato il piacere di cambiare la loro vettura, anche per  la necessità di sostituire mezzi obsoleti. Se dobbiamo trovare una differenza rispetto al passato – sottolinea il presidente Oliviero – sta nel maggior ricorso ai finanziamenti per l’acquisto, però mi pare una cosa abbastanza comprensibile in questo momento economico”. Anche le società, comunque, per il presidente provinciale dei Concessionari Auto Confcommercio, stanno facendo la loro parte: “In questo caso l’aumento delle vendite era partito già da qualche mese e il trend è più regolare rispetto al boom delle vendite dei privati. A trainare questo segmento c’è sicuramente il ruolo del super-ammortamento, in un contesto in cui è migliorato il clima di fiducia”.
A spingere la ripresa, infine, anche le politiche commerciali messe in campo dalle case automobilistiche: “Di certo le offerte promozionali hanno contribuito a spingere la domanda - afferma il presidente Bruno Oliviero – e in effetti oggi acquistare un auto è molto conveniente. L’auspicio è che si continui su questa linea, ma promozioni a parte la nostra, l’aspettativa è che per tutto il 2016 si possa registrare una crescita a doppia cifra. Forse non con i ritmi sostenuti del primo trimestre 2016, ma sicuramente significativa”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?