CONFCOMMERCIO online
SOSTENIBILITA' E RESPONSABILITA' NELLE IMPRESE DEL
SOSTENIBILITA' E RESPONSABILITA' NELLE IMPRESE DEL
lunedì 07 novembre 2016

SOSTENIBILITA' E RESPONSABILITA' NELLE IMPRESE DELLA RISTORAZIONE

Parte al Centro Esac – Confcommercio un percorso virtuoso che porterà a sviluppare un disciplinare per il riconoscimento di "ristorante socialmente responsabile"

Il settore della ristorazione non si ferma al traguardo della qualità, ma guarda avanti alla sostenibilità e responsabilità d’impresa. E’ quanto si apprestano a fare 16 imprenditori veneti, che dall’ 8 novembre prossimo saranno protagonisti del progetto "Modello di responsabilità sociale d'impresa per l'ecosistema di business della ristorazione – cod. 1172-1-948-2016".  Presentato da ESAC Spa – Confcommercio di Vicenza e finanziato dalla Regione del Veneto nell'ambito del Fondo Sociale Europeo, l’intervento punta a sensibilizzare gli imprenditori della ristorazione, e i loro diretti stakeholder, sulla necessità di introdurre all'interno delle loro organizzazioni comportamenti virtuosi e buone prassi, ad iniziare dalla gestione responsabile della loro rete di fornitura. I fornitori, infatti, sono un anello fondamentale nel determinare impatti positivi o negativi sull’attività di ristorazione, poiché influiscono non solo sugli aspetti economici, ma anche in termini di qualità dei prodotti, di reputazione, sulle possibilità di integrazione  e di sviluppo con il territorio circostante.     
Il progetto di ESAC ha durata biennale e ha, tra le attività propedeutiche, la mappatura del settore della ristorazione nel Veneto, con l’intento di misurare il livello di percezione e di  diffusione della responsabilità sociale d’impresa nel comparto. E’ dall’analisi dei valori che emergeranno che sarà poi possibile mettere in campo un serie di altre attività formative mirate a generare una più diffusa domanda di responsabilità alle imprese. Quest’ultima si potrà manifestare in seguito, ad esempio, nella maggiore richiesta di prodotti biologici; in una migliore conoscenza della filiera del prodotto; nella riduzione degli sprechi alimentari e a un rispetto maggiore per l’ambiente.
L'output conclusivo del progetto sarà la stesura di un disciplinare condiviso da tutti i ristoratori, nel quale saranno indicate le caratteristiche e le buone pratiche da introdurre per poter ottenere il riconoscimento di "ristorante socialmente responsabile".
Gli incontri, con cui inizierà a prendere forma questo percorso, si terranno al Centro ESAC di Creazzo, la struttura di Confcommercio Vicenza dedicata alla formazione professionale e aziendale per i settori commercio, turismo e servizi. “L’imprenditore della ristorazione sarà innanzitutto accompagnato ad una prima autovalutazione del livello di responsabilità sociale della propria azienda – spiega Ernesto Boschiero, amministratore delegato di ESAC -. Successivamente si andranno ad analizzare le condizioni organizzative e gestionali più adatte a favorire l’adozione di un “piano” più specifico, in relazione soprattutto alla responsabilità applicata alla rete di fornitura. Crediamo molto in questo modo innovativo di fare leva sulle potenzialità di crescita del settore della ristorazione – conclude Boschiero -. Attraverso la diffusione di queste buone prassi le imprese saranno in grado di intercettare maggiormente le esigenze del cliente finale e, allo stesso tempo, di contribuire ad uno sviluppo più responsabile e competitivo del territorio nel complesso”.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?