CONFCOMMERCIO online
giovedì 09 aprile 2009

MATTEO TREVISAN E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA SEZIONE 1 CENTRO STORICO DELL’ASCOM DI VICENZA

fonte: UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO

E’ Matteo Trevisan, 38 anni, titolare di un negozio di tessuti e arredamento in contrà Frasche del Gambero, il nuovo presidente della Sezione 1 centro Storico dell’Ascom di Vicenza. La nomina è avvenuta mercoledì 8 aprile nel corso del Consiglio di Sezione, che ha eletto anche un vicepresidente; si tratta di Ivana Boscolo, il cui cognome rimanda immediatamente ad una delle attività storiche del centro: la gastronomia il Ceppo di corso Palladio, di proprietà, appunto, della famiglia Boscolo. I nuovi vertici della Sezione 1 dell’Ascom, che raggruppa i negozi associati presenti nel cuore di Vicenza (sono circa 1.200 le attività commerciali dell’area), lavoreranno fianco a fianco con altri colleghi membri del Consiglio, tra cui il past president Luciano Pozzan, chiamato a mettere il proprio patrimonio di esperienza al servizio di una squadra rinnovata, anche dal punto di vista anagrafico.

“Questo consiglio è il segnale di un’associazione fortemente radicata sul territorio e che sa interpretare i segni del cambiamento – afferma il presidente Matteo Trevisan -. Siamo infatti quasi tutti giovani, nuovi di questa esperienza, ma anche impegnati con fiducia e dedizione nelle nostre imprese, visto che molti di noi hanno vissuto il momento cruciale del passaggio generazionale e oggi si trovano a guidare realtà storiche e fare i conti con il mutare dei tempi e dei gusti del consumatore”. E proprio il mutare dei tempi e la crisi economica in atto chiede alle imprese del settore che sorgono in un’area particolare come il centro storico di Vicenza di serrare le fila, “che significa – prosegue Trevisan – discutere assieme delle problematiche comuni o di quelle che riguardano le singole zone e trovare, sempre assieme, le soluzioni per valorizzare il patrimonio dei nostri negozi: la nostra storia, la nostra tradizione, l’amore per ciò che facciamo. E’ proprio questo, infatti, che ci distingue dalle altre forme distributive, che guardano soprattutto ai numeri e che tengono in minore considerazione il ruolo sociale del commercio”.

In quest’ottica di valorizzazione del centro storico, uno dei primi temi da affrontare è la facilità di accesso a quest’area della città. “Nel prossimo consiglio – preannuncia la vicepresidente Ivana Boscolo – affronteremo fin da subito argomenti “caldi” come quello della Zona a Traffico Limitato, dei parcheggi e dei collegamenti del centro con il resto della città e della provincia tramite i trasporti pubblici. Valuteremo le idee dell’amministrazione comunale e le confronteremo con le nostre esigenze, proseguendo sulla strada della collaborazione, così come abbiamo sempre fatto”.

Per i vertici della Sezione 1 dell’Ascom di Vicenza c’è dunque molto lavoro da fare all’orizzonte e non a caso il Consiglio ha ringraziato calorosamente il presidente uscente Luciano Pozzan per aver scelto di lavorare ancora a favore della categoria, a conferma della generosità e dello spirito di servizio da lui sempre dimostrati durante la sua permanenza in carica.

Ecco allora, oltre al presidente Trevisan e alla vicepresidente Boscolo, tutti i nomi di chi si è assunto il compito di rappresentare centinaia di operatori che operano in quest’area nevralgica della città: Sergio Bruschi (Bruschi Srl); Massimo Colombara (Colombara Angelo Sas); Giuliana Costa (Bassan e Dal Pozzolo Snc); Tatiana Dal Santo (Dal Santo Silvia); Sergio Gieri (Ottica Fin Umberto Snc); Anna Massignan (L’Angolo Dolce Sas); Roberto Meneguzzo (Papà Aldo Snc); Ezio Panciera (Vesuvio Srl); Giuliana Pavan (Orologeria Pavan Snc); Luciano Pozzan (Pozzan GB Snc); Stefano Soprana (Gioielleria Soprana Snc); Tiziana Zamattio (Ottica Signorini).

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?