CONFCOMMERCIO online
L'affollata assemblea del 17 maggio nella sede di Confcommercio Vicenza
L'affollata assemblea del 17 maggio nella sede di Confcommercio Vicenza
mercoledì 18 maggio 2016

CAMBI VIABILISTICI IN ZONA EST: I COMMERCIANTI VALUTANO LE SOLUZIONI

Obiettivo: risolvere un "nodo" cruciale di Vicenza. Affollata assemblea con l'assessore Marco Dalla Pozza, nella sede della Confcommercio di Vicenza

Assemblea con platea delle grandi occasioni, quella che si è svolta ieri sera nella sala convegni della Confcommercio di Vicenza, dove i commercianti del quadrante est della città hanno discusso delle ipotesi di modifica alla viabilità con l’assessore alla progettazione urbana del comune di Vicenza Marco Dalla Pozza. All’incontro erano presenti il vice direttore di Confcommercio Vicenza Luca Stragapede, con i presidenti Stefano Soprana e Fabrizio Cristofani delle rispettive sez. 1 e 4 della Confcommercio di Vicenza (in rappresentanza delle 270 attività commerciali dell’area interessata), Carlo Andriolo, dirigente alla Mobilità del comune di Vicenza e i rappresentati della Logit, società di Castelfranco Veneto che ha svolto, per conto dell’Amministrazione, lo studio di fattibilità sui cambiamenti possibili, finalizzati a rimettere ordine al traffico dei veicoli in zona.
L’assessore  ha prima di tutto voluto elencare i motivi per i quali l’Amministrazione intende intervenire, facendo riferimento ai problemi di traffico ed  al caos della sosta in via IV Novembre, soprattutto in orario di entrata e uscita degli alunni delle scuole della zona (Istituto Farina, Istituto Rossi, Patronato Leone XIII, Dame Inglesi). Sulle decisioni per l’area influiscono  la presenza dei servizi dell’ULSS, nonché la necessità di conciliare le esigenze di messa in sicurezza di pedoni, ciclisti e automobilisti, e le esigenze del trasporto pubblico.       
SCENARI PEGGIORI E MIGLIORI. Quelli che presentano maggiori criticità, tra gli undici indicati dallo studio di fattibilità, sono gli scenari che ipotizzano via IV Novembre e Corso Padova a senso unico. Indipendentemente dal senso di marcia, la previsione di un’unica careggiata in queste vie comporterebbe un sovraccarico inaccettabile di traffico su via Legione Galieno, sulla rotatoria di Borgo Scrofa e sulle vie adiacenti. Queste ipotesi – ha illustrato l’assessore Dalla Pozza-  sono, quindi, state scartate dall’Amministrazione. 
Lo scenario che risulta migliore è invece il n 9, che prevede: senso unico in via Levà degli Angeli, eliminando la manovra ad “U” in corrispondenza di Piazza XX Settembre; doppio senso di marcia in contrà Santa Barbara, soprattutto per consentire l’uscita dei residenti in ZTL; obbligo di svolta a destra da contrà Cabianca in direzione contrà Barche; eliminazione della manovra di svolta da contra’ Piarda a viale Giuriolo; riqualificazione di viale Margherita e di via GG Trissino, con la realizzazione di una rotatoria per consentire l’ingresso in via Giuriolo. 
LE ALTRE PROPOSTE DELL’AMMINISTRAZIONE. L’assessore Dalla Pozza ha quindi ipotizzato, altri possibili interventi: ad iniziare dall’aumento degli stalli per la sosta in via IV Novembre. “Si potrebbe passare - ha detto- dagli attuali 14 a 34, aumentandone la rotazione. Ciò darebbe maggiori possibilità di parcheggio a chi porta  a scuola i figli. Al momento, altre soluzioni sono impercorribili, nonostante le insistenze. Ad esempio, non è stata accettata dall’Istituto Farina la richiesta di consentire l’ingresso e l’uscita degli alunni da Contrà San Domenico”.
Una proposta che invece ha suscitato reazioni entusiaste tra gli operatori presenti nella sala convegni di Confcommercio è stata quella lanciata dall’assessore Dalla Pozza di realizzare un parcheggio nell’area occupata fino a qualche tempo fa dal vecchio tribunale. L’idea, oltre che dalla possibilità di riutilizzare al meglio un’area dismessa, nasce dall’esigenza di trovare alternative ad altre aree di sosta, anche attualmente attive. Va ricordato, infatti, che il parcheggio di Santa Corona, necessita ogni anno del rinnovo dell’autorizzazione della Sovraintendenza all’utilizzo del piano rialzato e che c’è l’intenzione di eliminare il parcheggio a fianco di Palazzo Chiericati. I PARERI E LE RICHIESTE DEI COMMERCIANTI. La maggioranza dei commercianti presenti in sala non ha espresso dissenso, valutando positivamente le soluzioni migliorative della circolazione in via IV Novembre e delle vie adiacenti.
L’occasione è però servita a molti operatori per avanzare altre proposte, a favore non solo delle attività commerciali, ma della vivibilità della città in generale. Eccone alcune: togliere contrà Apolloni dalla zona ZTL; riattivare i posti per la sosta in via XX Settembre; aprire il parcheggio delle Barche di proprietà dell’amministrazione provinciale e toglierne la gratuità nel fine settimana per evitare gli ingorghi di traffico; riqualificare l’area dell’Ex Macello; ripristinare la fermata del Centro Bus in prossimità di Piazza dei Signori, prevedendone una anche davanti a Palazzo Chiericati; prolungare il tragitto del Centro Bus su contrà Porta Padova; rivedere la pista ciclabile e le transenne davanti alle attività commerciali in via Levà degli Angeli.
LE RISPOSTE DELL’ASSESSORE E I TEMPI. L’assessore  ha ribadito che valuterà le proposte e si è detto disponibile a rivedere il percorso del Centro bus. Su un punto è stato irremovibile: nessuna modifica alla pista ciclabile in via Levà degli Angeli. Infine, ha annunciato di voler mettere in atto gli interventi che saranno decisi prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, approfittando anche della riasfaltatura,  in estate, di alcune strade per disegnare la nuova segnaletica stradale ed attivare la rotatoria in viale Margherita.    

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?