CONFCOMMERCIO online
martedì 04 aprile 2017

FESTA DELLA MARESINA: A VALDAGNO WEEKEND RICCO DI EVENTI

Dall'8 aprile, calendario fitto tra mostra mercato, show-cooking e laboratori nel centro storico della città

Giunge alla sua quinta edizione la Festa della Maresina, in programma il prossimo fine settimana (8 e 9 aprile) a Valdagno lungo le vie e piazze del centro storico.
La manifestazione è tutta dedicata a quest'erba selvatica che cresce lungo le strade di campagna o nei giardini (è anche coltivata in loco), dalle notevoli valenze sia farmacologiche che culinarie. Ad organizzarla, come ormai da tradizione, il Comune di Valdagno, in collaborazione con ProValdagno, Confcommercio e l'Associazione Botteghe del Centro, che per l'occasione abbinerà al programma la Festa dei Fiori in Piazza Dante, dove saranno collocati stand gastronomici con menù a tema, e lungo Corso Italia, dove invece troveranno posto diverse bancarelle di fioristi.
L'iniziativa è inserita tra le azioni del progetto per lo sviluppo del Distretto del Commercio di Valdagno, finanziato dalla Regione Veneto.
Cuore della Festa della Maresina saranno Piazza Roma e Piazza del Comune, a partire dal primo pomeriggio di sabato.

Alle 15.30, infatti, aprirà i battenti la mostra mercato con tanti prodotti locali e prelibatezze dedicate alla maresina. Alla stessa ora, nel Cortile di Palazzo Festari, il Museo Civico “D. Dal Lago” proporrà il laboratorio per bambini “Costruisci fiori di carta, disegnali e dipingili”, mentre in Piazza Roma si accenderanno i fornelli dello stand gastronomico proposto da ProValdagno, con l'immancabile menu a base di frittelle e piatti con erbe aromatiche.
Alle 16.00, presso la Sala Bocchese di Palazzo Festari, verrà inaugurata la mostra “Eco-printing”, con annesso laboratorio a cura dell'I.T.I. “V.E. Marzotto”, seguita da un intermezzo musicale proposto dalla Cooperativa Sociale Studio Progetto.
Solo qualche piano più in alto, in Sala Soster, sempre alle 17.00, si terrà la presentazione dell'Atlante floristico della Provincia di Vicenza e della pubblicazione “Flora Popolare Veneta” di Silvio Scortegagna.
In Piazze del Comune non mancherà, poi, una colorata esposizione di uova e allestimenti floreali.

La giornata firmata “Festa della maresina” di domenica aprirà già alle 9.00 con la mostra mercato. Alle 9.15 il ritrovo per gli interessati è in Piazza Roma, da dove si staccherà un'affascinante passeggiata guidata a cura della sezione CAI di Valdagno. Le professoresse Valeria Sandri e Annalisa Castagna condurranno i visitatori tra natura e storia per le vie del centro storico e dintorni, con visita finale alla coltivazione di maresina presso la serra di Via Carmini, degustazione di miele della Cooperativa il Cerchio e aperitivo con ProValdagno in P.zza Roma.
Dalle 10.00, in Sala Bocchese di Palazzo Festari, si potrà visitare la mostra “Eco-printing”, oltre a prendere parte alle proposte del laboratorio curato dall'Istituto Tecnico “Marzotto”.
Alle 12.00 è prevista poi la riapertura dello stand gastronomico di ProValdagno in Piazza Roma.
Una nuova visita guidata attende appassionati e curiosi alle 15.00. In compagnia di Vittoria Visonà si andrà alla scoperta dei giardini di Valdagno “Dal Rinascimento all'Art Decò”, con partenza dal Monastero di Santa Maria delle Grazie di Viale Regina Margherita.
A completare la giornata ci penserà infine, alle 17.00 in Piazza Roma, lo show-cooking a quattro mani con lo chef Antonio Dal Lago, patron dello stellato Casin del Gamba, e Diego Crosara, allenatore della squadra italiana di pasticceria.

La maresina
La Maresina, o matricale, è un’erba selvatica che cresce lungo le strade di campagna o nei giardini e presenta notevoli valenze sia farmacologiche che culinarie.
Il suo nome scientifico è Tanacetum parthenium, della famiglia delle Asteraceae, con fiori che assomigliano molto alle margherite. Può arrivare anche a circa un metro d’altezza e la forma delle foglie ricorda quella del prezzemolo. È da secoli nota un po’ in tutta Europa per le sue doti medicinali, toccasana per dolori di vario tipo, e per la febbre. Il termine maresina sembra derivi dal tedesco mutterkraut (erba della mamma).
A Valdagno il suo nome è legato in primis alla tradizionale “frìtola”, ma è associata anche ad iniziative di carattere gastronomico-culturale: “La Maresina d’Argento”, prestigioso ed affermato concorso gastronomico organizzato dalla ProValdagno, e la “Confraternita della Maresina”.
L’impiego di quest’erba è stato testato nell’ambito di nuovi prodotti e ricette, dai cioccolatini alle marmellate, dai grissini al formaggio e persino il gelato.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?