CONFCOMMERCIO online
lunedì 19 novembre 2012

SICUREZZA SUL LAVORO PER AZIENDE SOTTO I 10 DIPENDENTI: STOP AUTOCERTIFICAZIONE

Dal 1 gennaio 2013 diventa obbligatorio il Documento di Valutazione dei Rischi.Pesanti sanzioni per chi non si adegua

Dal prossimo 1 gennaio 2013 le aziende che occupano sino a 10 addetti non potranno più autocertificare l’avvenuta valutazione dei rischi. Da tale data, in sostanza, scadranno tutte le autocertificazioni eventualmente eseguite. Ciò significa che entro il termine massimo utile del 31 dicembre 2012 chi ha usufruito di questa possibilità prevista dalla norma, dovrà sostituire le autocertificazioni redigendo un documento di valutazione vero e proprio, oppure elaborato sulla base delle procedure standardizzate di prossima pubblicazione. A tale proposito si ricorda che, per le aziende con lavoratori (dipendenti, soci lavoratori, lavoratori “a chiamata”, lavoratori “interinali”, associati in partecipazione, lavoratori retribuiti tramite voucher ecc.) il Testo Unico Sicurezza, tra l’altro, prevede obbligatoriamente: l’elaborazione del Documento di Valutazione dei Rischi; la partecipazione ai corsi per addetti alla prevenzione incendi, pronto soccorso, responsabile del servizio di prevenzione e protezione, formazione lavoratori ed altro. E’ dunque opportuno verificare di aver assolto agli obblighi previsti per evitare pesanti sanzioni. La mancata redazione del documento di valutazione dei rischi, per fare un esempio, è punita con la sanzione dell’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400. L’Ufficio Sicurezza di Confcommercio Vicenza è a disposizione delle aziende associate per informazioni o chiarimenti (tel. 0444/964300).

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?