CONFCOMMERCIO online
martedì 11 dicembre 2012

DICHIARAZIONE IMU, NUOVA SCADENZA AL 4 FEBBRAIO

Il termine ultimo per il versamento a saldo dell’Imposta Municipale sugli immobili resta comunque stabilito al prossimo 17 dicembre

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noto che la dichiarazione IMU, per gli immobili per i quali l’obbligo dichiarativo è sorto dal 1° gennaio 2012, va presentata entro 90 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di approvazione del modello di dichiarazione dell’imposta municipale propria e delle relative istruzioni.
Pertanto - considerato che il Decreto del Ministero dell’Economia e della Finanze del 30 ottobre 2012 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 258 del 5 novembre 2012, il termine è posticipato al 4 febbraio 2013 (in quanto il 3 febbraio cade di domenica).

Il Ministero dell'Economia ha, inoltre, ricordato che il termine per il versamento a saldo dell’IMU resta stabilito al prossimo 17 dicembre 2012.

Infine, con il Decreto ministeriale del 23 novembre 2012 – che al momento in cui scriviamo è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale – è stato approvato il modello del bollettino di conto corrente postale da utilizzare per il versamento dell’IMU.
Al riguardo, va ricordato che il “Decreto sul federalismo fiscale municipale” (art. 9, comma 6, del D.Lgs. n. 23 del 2011), aveva già previsto l’emanazione di un decreto ministeriale per l’approvazione dei modelli di versamento e di trasmissione dei dati di riscossione dell’IMU. Successivamente, il “Decreto Salva Italia” ha individuato il 1. dicembre 2012 quale data iniziale per il pagamento dell’IMU anche tramite bollettino postale.
Quindi, a partire dallo scorso 1. dicembre 2012, i contribuenti potranno recarsi presso un ufficio postale od effettuare il versamento dell’imposta tramite il servizio telematico gestito da Poste italiane s.p.a. In quest’ultimo caso, riceveranno l’immagine virtuale del bollettino o una comunicazione in formato testo, che costituiscono la prova del pagamento e del giorno in cui è stato eseguito.
Sul bollettino, messo a disposizione gratuitamente da Poste italiane in tutti i propri uffici, sarà riportato il numero di conto corrente 1008857615, valido indistintamente per tutti i Comuni del territorio nazionale, intestato a “Pagamento IMU”.
Ricordiamo che l’Imu si può pagare anche in un centinaio di tabaccherie abilitate in provincia di Vicenza.



Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?