CONFCOMMERCIO online
mercoledì 19 aprile 2017

AUMENTANO LE COMPRAVENDITE IMMOBILI NEL VICENTINO

I dati, presentati dalla Borsa Immobiliare, sono riferiti al secondo semestre 2016. I valori sono in lieve diminuzione

La Camera di Commercio di Vicenza ha presentato nei giorni scorsi il “Listino prezzi” relativo al 2° semestre 2016 redatto dalla Borsa Immobiliare, che oltre ad essere uno strumento per la conoscenza dei prezzi minimi e massimi delle compravendite immobiliari nei comuni della provincia è anche un mezzo di informazione per il consumatore per aggiornarsi su alcuni temi quali la certificazione energetica degli edifici o la intermediazione professionale e un osservatorio sull’andamento del settore in provincia.
I dati principali dell’analisi del mercato immobiliare riguardano l’andamento delle compravendite e delle quotazioni. Con riferimento a quest’ultime, secondo il nuovo indice sintetico costruito dall’ufficio statistica camerale, vi è un potenziale consolidamento del livello dei prezzi delle compravendite dei nuovi immobili residenziali. Con i limiti di essere un indicatore sintetico, il dato evidenzia che nel secondo semestre 2016 la riduzione dei valori delle compravendite sta ulteriormente rallentando e infatti, rispetto a giugno, le quotazioni si sono attestate a -0,4% (secondo l’Istat i prezzi delle nuove abitazioni in Italia sono invece in aumento nel semestre di +0,6%).

Nella provincia di Vicenza nel settore residenziale le compravendite sono state nel 2016 7.555 NTN (Numero di transazioni di unità immobiliari “normalizzate” nel senso che le compravendite dei diritti di proprietà sono “contate” relativamente a ciascuna unità immobiliare tenendo conto della quota di proprietà oggetto di transazione). Il confronto rispetto al 2015 registra un aumento del 21,7% a indicare che la ripresa degli scambi sul mercato. Lentamente il numero di compravendite si sta avvicinando al livello pre-crisi anche se il numero di transazioni del 2016 resta inferiore del 6,4% rispetto a quello del 2009.
Per quanto riguarda le compravendite nel terziario Vicenza detiene una quota del 16,8%. A livello regionale si è registrato un incremento del 14,2%, anche nella provincia berica si è verificato un aumento seppur contenuto da 193 a 201 NTN e +3,9%. Sempre nel 2016 nel settore commerciale Vicenza con 391 NTN incide sul totale regionale per il 14,3%, la provincia berica evidenzia nel confronto annuale un avanzamento del 9,8% (da 356 a 391 NTN) contro una crescita regionale di 16,2 punti percentuali.

Per quanto concerne il settore produttivo Vicenza ha marcato nel 2016 un balzo in avanti, l’andamento positivo è da iscriversi totalmente alla seconda parte dell’anno, dell’8,5% (da 305 a 331 NTN) contro una media regionale di +13%; per quanto concerne l’incidenza sul totale regionale la provincia berica detiene una quota del 24,3%. Infine le pertinenze: la quota di NTN della provincia berica sul totale regionale è del 16,3%, nella media regionale il volume delle compravendite è cresciuto del 24,6% e a Vicenza l’aumento è stato di 23,7 punti.
I dati sulla consistenza dei finanziamenti oltre il breve termine per le famiglie consumatrici per l’acquisto di abitazioni evidenzia al 30 settembre 2016 un lievissimo avanzamento su base annua: si è passati da 4 miliardi e 585 milioni di euro a 4 miliardi e 590 milioni di euro (+0,1%).

Relativamente alle quotazioni, come anticipato, la riduzione dell’indice sintetico è pari a -0,4% contro il +0,6% dell’indicatore dei prezzi delle nuove abitazioni calcolato dall’Istat. In generale le rilevazioni della Borsa Immobiliare di Vicenza evidenziano quotazioni stabili o leggermente calanti in quasi tutte le zone a causa di un mercato in ripresa ma ancora debole, si evidenziano tuttavia alcune situazioni in controtendenza con leggeri incrementi di prezzo (è il caso ad esempio delle zone centrali di Bassano del Grappa e di Rosà). Il «Comitato Esecutivo» indica che il prezzo del nuovo risente anche della diminuzione dei prezzi dei terreni, ma prevale una sostanziale stazionarietà delle quotazioni: la combinazione di un livello di prezzo basso e di costi dei mutui in ripresa hanno già portato ad un aumento delle compravendite e conseguentemente potrebbe esserci nei prossimi mesi anche un primo risveglio dei prezzi. Sempre più rilevante il mercato della locazioni dove si segnalano importanti opportunità con riferimento al canone agevolato (nei comuni di dimensioni maggiori, cosiddetti “ad alta tensione abitativa”) e alle opportunità per gli studenti universitari nel comune di Vicenza.

Che cos’è l’Indice sintetico: Indice del prezzo delle compravendite di immobili residenziali in provincia di Vicenza. Riferito alle compravendite di nuove abitazioni e basato sulle quotazioni della Borsa immobiliare di Vicenza. L’indice è stato co-struito tenendo conto delle quotazioni riferite a 31 comuni della provincia con una popolazione complessiva di circa 500 mila residenti. La quotazione media (valore medio tra minimo e massimo) è stato pesato per il numero di residenti, ove possibile si è utilizzato la suddivisione della popolazione per aree o quartieri (Vicenza, dove sono escluse le frazioni, e Bassano del Grappa), se il comune è suddiviso in due zone (zona centrale e resto del territorio) si è fissato convenzionalmente che la popolazione sia concentrata per un terzo nella zona centrale e per due terzi nel resto del territorio. L’indice ha per base 1° semestre 2012=100.


Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?