CONFCOMMERCIO online
EFFICIENZA ENERGETICA: DALLA REGIONE UN BANDO PER
EFFICIENZA ENERGETICA: DALLA REGIONE UN BANDO PER
martedì 13 giugno 2017

EFFICIENZA ENERGETICA: DALLA REGIONE UN BANDO PER LE PMI

Stanziati 12milioni di euro per contenere la spesa, ridurre le emissioni di gas e valorizzare le fonti rinnovabili

E’ stato approvato nei giorni scorsi dalla Regione Veneto il nuovo Bando per l'erogazione di contributi finalizzati all'efficientamento energetico delle piccole e medie imprese (Dgr 771 2017).

Con una dotazione finanziaria iniziale, per le annualità 2017-2018, pari a 12milioni di euro, il bando finanzia i progetti finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili secondo le opportunità di risparmio energetico individuate e quantificate dalla diagnosi energetica.

Tra le spese ammissibili:

  • fornitura, installazione e adeguamento di impianti produttivi e macchinari a elevata efficienza energetica e fornitura - installazione di hardware e software necessari al loro funzionamento;
  • opere edili e impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione del progetto, comprese le relative spese di progettazione, direzione lavori e collaudo nel limite del 70% del totale dei costi ammissibili a contributo.
  • spese tecniche per le diagnosi energetiche ante e post intervento
  • spesa sostenuta per le garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari.

 L’agevolazione è erogata nella forma del contributo a fondo perduto, pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile, nel limite massimo di euro 150.000 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 500.000,00; e nel limite minimo di euro 30.000 corrispondenti a una spesa rendicontata e  ammessa a contributo pari a euro 100.000.

Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese che al momento della presentazione della domanda di partecipazione devono possedere alcuni requisiti, tra cui:

  • iscritta come “Attiva” al Registro delle Imprese da più di 12 mesi alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda (15 giugno 2017);
  • esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B al Bando (sono comprese le imprese industriali artigianali commerciali pubblici esercizi ed attività ricettive);
  • avere l'unità operativa, o le unità operative, in cui realizza il progetto in Veneto.

 Ai fini dell'ammissibilità al contributo, l’impresa, al momento della presentazione della domanda di partecipazione, deve, ATTRAVERSO DIAGNOSI ENERGETICA realizzata in conformità D.Lgs 102/2014 da società di servizi energetici o auditor energetici certificati, aver:

  • individuato i consumi energetici, espressi in kWh e tep, e le emissioni di gas climalteranti, espresse in chilogrammi di CO2 equivalente, per l’unità operativa oggetto dell’intervento. I valori devono essere calcolati su base annua;
  • individuato opportunità di risparmio energetico per l’unità operativa oggetto dell’intervento che consentano di quantificare il risparmio energetico e la diminuzione delle emissioni di gas climalteranti sino al 2023 (valore obiettivo specifico POR 2014-2020);
  • quantificato il risparmio energetico, espresso in kWh e tep, e la diminuzione delle emissioni di gas climalteranti, espressa in chilogrammi.

Non sono ammissibili i progetti portati materialmente a termine o completamente attuati  prima della presentazione della domanda di partecipazione a prescindere dal fatto che tutti i relativi pagamenti siano stati effettuati dal beneficiario.

Il progetto è ammissibile quando il beneficiario seleziona, tra le opportunità di risparmio energetico individuate dalla diagnosi energetica ante intervento, interventi che comportino complessivamente un risparmio maggiore o uguale al 9% del fabbisogno annuo di energia ante intervento, espresso in kWh.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di procedura valutativa con procedimento a graduatoria.

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10.00 del giorno 15 giugno 2017, fino alle ore 18.00 del 31 luglio 2017.

Gli interventi devono essere stati avviati dopo il 1 gennaio 2017 e si dovranno concludere entro il 16 luglio 2018.

Confcommercio Vicenza è a disposizione degli associati per ulteriori informazioni sia sui contenuti del bando che sulle modalità di presentazione delle domande (tel. 0444 964300).

 



Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?