CONFCOMMERCIO online
giovedì 08 agosto 2019

ENTRO IL 10 SETTEMBRE 2019 LA DICHIARAZIONE GIACENZA VINI

Obbligatoria per gli operatori che detengono vino e/o mosti di uve al 31 luglio e va effettuata all'Agea. C'è chi è esonerato

Come ogni anno, nei primi giorni di settembre si presenta la scadenza per la dichiarazione giacenza vini.  Il termine ultimo è, per il periodo 2018/2019, il prossimo 10 settembre 2019 e la dichiarazione va presentata all'AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura). L’adempimento va effettuato solo in via telematica, mediante la registrazione al sistema informativo del sito www.agea.gov.it.
I soggetti obbligati alla dichiarazione, lo ricordiamo, sono gli operatori che detengono vino e/o mosti di uve alle ore 24.00 del 31 luglio 2019.

Sono esonerati

  1. i rivenditori al minuto che cedono direttamente al consumatore finale quantitativi di vino e mosti parzialmente fermentati in recipienti di volume nominale non superiori, per ciascuna vendita, a 60 litri, con ulteriore limite di cessioni singole non superiori a 3 ettolitri ed a condizione che, nello stesso esercizio, non si detengano quantità superiori a 50 ettolitri di vino (esclusi i vini confezionati in recipienti da 5 litri). In caso di vendita di mosto concentrato confezionato da terzi, i dettaglianti che cedono quantità inferiori o pari, a singola cessione, a 5 litri o 5 chilogrammi:
  2. i rivenditori al minuto che utilizzano cantine attrezzate per il magazzinaggio ed il condizionamento di quantitativi di vino non superiori a 10 ettolitri.


Per maggiori informazioni è a disposizione l'Ufficio Commercio Interno dell'Associazione.

Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?