• Home 
  • Attualità 

COMUNE DI LUSIANA-CONCO SOSPENDE LE IMPOSTE E AIUTA CON GLI AFFITTI

L’amministrazione del sindaco Corradin è la prima dell’Altopiano di Asiago ad intervenire concretamente a favore delle attività chiuse per l’emergenza

mercoledì 29 aprile 2020
Una veduta del paese di Lusiana Una veduta del paese di Lusiana

Il comune di Lusiana Conco è la prima amministrazione dell’Altopiano di Asiago ad accogliere l’appello di Confcommercio di mettere in atto azioni di aiuto concreto per i negozi, alberghi, ristoranti, bar e altre imprese commerciali che, a causa dell’emergenza coronavirus sono state obbligate alla sospensione dell’attività lavorativa. Con apposita delibera a firma del Sindaco Antonella Corradin, la scorsa settimana la giunta comunale ha infatti votato all’unanimità due importanti misure a favore delle imprese commerciali e artigianali.

La prima è quella che, per tutte le attività che hanno dovuto adottare la chiusura forzata, sospende fino al 31 ottobre 2020 il pagamento dell’imposta sulla pubblicità, dispone l’esenzione della COSAP per l’anno 2020 e stanzia un contributo una tantum pari alla TARI dovuta per il periodo di chiusura forzata dell’attività.

L’altro intervento è l’istituzione di un Fondo sul quale, negozianti e altri imprenditori commerciali e artigiani del territorio, potranno contare per far fronte al pagamento dei canoni di locazione degli stabili in cui si svolgono l’attività. Tenendo conto, infatti che lo Stato ha deciso il riconoscimento a questi operatori di un credito di imposta pari al 60% dell’affitto sostenuto nei mesi di marzo e aprile, la giunta comunale ha deliberato che per il rimanente 40% gli operatori possano fare affidamento sul nuovo fondo comunale. Si tratta di contributi a fondo perduto che come tali non dovranno essere restituiti.

“Abbiamo voluto dare un primo, tangibile segnale di sostegno all’economia del territorio – dichiara Antonella Corradin, sindaco di Lusiana Conco -. Il fondo ha una prima dotazione di ventimila euro che, nei limiti consentiti dalle norme e compatibilmente con i vicoli finanziari cui il comune è sottoposto, vedremo se potrà essere ulteriormente implementata. In questa fase emergenziale di eccezionale portata - aggiunge il Sindaco – l’intento è sostenere il più possibile gli operatori locali, con l’auspicio di ripartire tutti assieme. Ogni tessera del nostro tessuto economico è fondamentale sia per la collettività, sia per continuare a sostenere lo sviluppo turistico del territorio. Facendo leva anche sulla determinazione e sul senso di appartenenza al territorio, che hanno sempre contraddistinto tutti i cittadini di Lusiana e Conco, credo ce la faremo a riprendere, spero prima possibile, la normalità”. 

“Ringraziamo l’Amministrazione, e il sindaco Corradin in particolare -  commenta l’iniziativa, Renato Perin, presidente della Delegazione Confcommercio di Lusiana-Conco –, un primo aiuto economico concreto in questa situazione di emergenza, dopo tante parole.  Le attività costrette alla chiusura fanno molta fatica a resistere senza reali aiuti. Inoltre, c’è da tener conto che per riaprire in sicurezza, saranno necessari ulteriori risorse da investire per rispettare le modalità anticontagio”. “Apprezziamo molto questo atto concreto di sostegno alle nostre imprese – gli fa eco il presidente della delegazione Confcommercio di Conco Elvis Pilati – perché non solo dà un po’ di sollievo economico a noi operatori, ma fa sentire la condivisione e la vicinanza dell’amministrazione locale alle imprese del territorio che stanno vivendo un momento di grave difficoltà. Per le nostre attività non era facile nemmeno prima dell’epidemia; lavorare in montagna significa fare affidamento sulla stagione turistica ma allo stesso tempo garantire un servizio alla collettività tutto l’anno. Ora è ancora più difficoltoso, ma dobbiamo come sempre guardare avanti”.

Riguardo al Fondo comunale, le attività interessate sono quelle commerciali, le strutture ricettive, le attività di ristorazione e/o somministrazione alimenti e bevande, le attività artigianali quali parrucchieri, barbieri, estetisti ecc., aventi sede nel territorio di Lusiana-Conco, che non siano state beneficiate dalla sospensione del canone di affitto da parte del locatore; sono altresì esclusi i casi in cui l’attività sia esercitata da società di cui il proprietario dell’immobile (locatore) sia socio o viceversa. Le domande si possono presentare all’amministrazione dal 27 aprile al 15 maggio 2020.

NEWS IMPRESE