• Home 
  • AttualitÓ 

ENERGIA: ╚ L'ORA DEL MERCATO LIBERO

Da gennaio 2021 novitÓ per le Pmi, che hanno la possibilitÓ di risparmiare con la convenzione tra Confcommercio Vicenza e AIM Energy. Per aderire contatta lo Sportello Energia

martedý 05 gennaio 2021
ENERGIA: È L'ORA DEL MERCATO LIBERO ENERGIA: È L'ORA DEL MERCATO LIBERO

Il primo gennaio 2021 è stata una data importante per le PMI italiane, visto che per rifornirsi di energia devono obbligatoriamente rivolgersi al mercato libero dell'elettricità, abbandonando  - anche se c'è la possibilità di farlo per gradi - il cosiddetto servizio di maggior tutela.
Ciò dovrebbe portare a una maggiore competizione tra i fornitori e, di conseguenza, provocare un abbassamento dei prezzi a favore delle imprese.

Confcommercio Vicenza da anni segue il libero mercato e le aziende socie possono avvalersi della Convenzione con Aim Energy e di qualificata assistenza erogata dallo Sportello Energia
in tema di libero mercato dell'energia elettrica e del gas metano, anche con riferimento ai rapporti in essere con il proprio fornitore ed alla scelta del nuovo.

Riassumiamo di seguito le principali novità in vigore dallo scorso 1° gennaio.

Le microimprese, in bassa tensione e con tutti i punti di prelievo inferiori o uguali a 15KW, potranno restare nel “Servizio Maggior Tutela” fino al 31.12.2021.

Si ricorda che le norme comunitarie, a cui fanno capo le classificazioni delle aziende, contemplano le seguenti fattispecie:

  • MICRO IMPRESA: aziende con un numero di dipendenti inferiore alle 10 unità e un fatturato o un bilancio annuo uguale o inferiore ai 2 milioni di euro;
  • PICCOLA IMPRESA: aziende con meno di 50 occupati e un fatturato o bilancio annuo non superiore ai 10 milioni di euro.

La delibera Arera 491/2020 impone il “Servizio a Tutele Graduali STG” per le piccole imprese che al 1 gennaio 2021 non hanno ancora scelto un venditore sul libero mercato; si tratta di un servizio che garantisce la continuità della fornitura e lascia, nel contempo, alla ditta il tempo necessario a scegliere un’offerta sul libero mercato più adatta alle proprie esigenze.

Il “Servizio a Tutele Graduali STG” è rivolto quindi alle imprese titolari di punti di prelievo connessi in bassa tensione che rientrino nella definizione di “piccola impresa” o, qualora siano “micro imprese”, nel caso in cui esse dispongano almeno di un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 KW.

Le utenze rientranti nel “Servizio a Tutele Graduali STG”, nel periodo 01.01.2021 - 30.06.2021 saranno assegnate temporaneamente al fornitore della maggior tutela che già serve le stesse utenze, con condizioni contrattuali coincidenti con quelle delle offerte placet già esistenti. Il prezzo, in questa prima fase, sarà analogo a quello del servizio maggio tutela che, per la parte di spesa per la materia energia, continuerà a riflettere le variazioni del prezzo dell’energia elettrica nel mercato all’ingrosso, ma sarà basato sui valori consuntivi mensili del PUN (PUN ex post). Tutte le altre componenti della fattura continueranno ad essere stabilite dall’Autorità.

I fornitori di energia in maggior tutela dovevano inviare a tutti i clienti non domestici titolari di punti di prelievo con potenza inferiore/uguale a 15KW un modulo di autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti dimensionali della microimpresa. Il fornitore, nel caso in cui l’azienda non abbia i requisiti per essere qualificata microimpresa, inserirà la medesima nel “servizio a tutele graduali STG”.

Per le aziende, pertanto, si configurano le seguenti fattispecie:

Tipologia impresa Potenza Mercato di destinazione
Microimpresa Inferiore/uguale 15KW-BT Restano in Maggior Tutela fino a 31.12.2021
Microimpresa Superiore 15KW Da 01.01.2021 termina il servizio Maggior Tutela e assegnazione fino a 30.06.2021 a servizio a Tutele Graduali STG”
Piccole imprese Qualsiasi potenza Da 01.01.2021 termina il servizio Maggior Tutela e assegnazione fino a 30.06.2021 a servizio a Tutele Graduali STG”

 

Non dare risposta all'autocertificazione implicha una continuazione della fornitura a “maggior tutela”, ma a controlli da parte delle autorità e, in caso di mancanza dei requisiti (di microimpresa) un passaggio automatico in Servizio Tutele Graduali STG.

Dal 01.07.2021 i fornitori saranno individuati sulla base di specifiche procedure concorsuali territoriali triennali. In ogni caso le aziende riceveranno, da parte del proprio fornitore, un’informativa dettagliata al momento di attivazione del servizio a tutele graduali a regime. L’Autorità (Arera – Autorità di Regolazione pere L’energia reti e Ambiente) definirà modalità e tempistiche di fatturazione, contenuto dei documenti di fatturazione, garanzie da richiedere ai clienti, tempistiche e modalità di pagamento o di rateizzazione, eventuali interessi

NEWS IMPRESE