• Home 
  • Attualità 

PMI BOLLETTA ELETTRICA PIÙ "LEGGERA" MA AUMENTA IL COSTO DEL GAS

Al via la rilevazione trimestrale di Confcommercio in collaborazione con Nomisma Energia

martedì 08 giugno 2021
PMI BOLLETTA ELETTRICA PIÙ "LEGGERA" MA AUMENTA IL COSTO DEL GAS PMI BOLLETTA ELETTRICA PIÙ "LEGGERA" MA AUMENTA IL COSTO DEL GAS

Negli ultimi dieci mesi, da maggio 2020 a marzo 2021, la bolletta elettrica per le imprese del terziario è diminuita del 9% del prezzo medio di mercato (oggi pari a 0,20 €/kWh), mentre è aumentato del 10% (0,62 €/Smc) il prezzo del gas. Dati che emergono dal primo numero del MoCET, Monitoraggio Costo Energia Terziario di Confcommercio in collaborazione con Nomisma Energia, rilevazione trimestrale dei costi di gas ed elettricità per le imprese del terziario.

Per quel che riguarda l’elettricità, sul "conto" ha certamente influito la durata della pandemia e dei suoi effetti sul turismo, sul commercio e sulla ristorazione, mentre il gas ha risentito dell’incremento del prezzo internazionale della materia prima sospinto da diversi fattori fra cui gli alti prezzi del carbone e quelli della CO2, attualmente ai massimi storici.

Per saperne di più.

Comparando le diverse offerte per la fornitura elettrica sul mercato libero c'è una notevole variabilità. Per questo l'invito è quello di contattare lo Sportello Energia di Confcommercio Vicenza (tel. 0444 964300) che supporta le imprese nella valutazione delle condizioni di fornitura di energia elettrica e gas metano applicate dal proprio trader e della possibilità di aderire alla convenzione associativa per ottenere riduzioni di costo nelle forniture. Lo Sortello verifica, inoltre, lla corretta applicazione delle imposte che gravano sui consumi di gas metano e delle problematiche e controversie che dovessero nascere con il proprio fornitore.


NEWS IMPRESE