• Home 
  • Attualità 

CREAZZO: “UNO SCONTRINO PER LA SCUOLA” PREMIA GLI ISTITUTI E IL COMMERCIO

I commercianti hanno consegnato le somme raccolte attraverso l’iniziativa finalizzata a promuovere le attività commerciali del paese e a offrire un contributo alle scuole

lunedì 31 maggio 2021
“UNO SCONTRINO PER LA SCUOLA” PREMIA GLI ISTITUTI E IL COMMERCIO “UNO SCONTRINO PER LA SCUOLA” PREMIA GLI ISTITUTI E IL COMMERCIO

Di mezzo c’è stata la pandemia, con tutte le restrizioni alla normalità e attività commerciali impossibilitate ad aprire, ma alla fine, i fondi per le scuole del paese sono arrivati a destinazione. Chiude così, centrando un ottimo risultato, l’iniziativa “Uno scontrino per la scuola”, promossa dalla delegazione Confcommercio di Creazzo, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.
La breve cerimonia di consegna dei buoni per l’acquisto di materiale didattico, si è svolta Venerdì 28 maggio, all’auditorium della scuola media “Manzoni”, alla presenza del sindaco di Creazzo Carmela Maresca con l’assessore Cinzia Maraschin, del dirigente scolastico Agnese Iaccarino, della presidente della delegazione Confcommercio di Creazzo Marta Cattani e dei rappresentanti delle 6 scuole di Creazzo, dal nido alla scuola media, che hanno partecipato all’iniziativa.

“Uno scontrino per la scuola” ha preso il via il 15 novembre 2019 e nelle intenzioni doveva concludersi a metà aprile 2020. Come, purtroppo ben sappiamo, a febbraio 2020 sono scattate le prime restrizioni anti Covid, ma in ogni caso nei tre mesi in cui si è potuto dar corso all’iniziativa, sono stati raccolti ben 20mila scontrini, emessi dalle 99 attività del paese partecipanti. Il meccanismo, infatti, prevedeva che chi avesse acquistato nei negozi o degustato qualcosa nei bar, ristoranti, pizzerie del paese, conservasse lo scontrino e, con l’aiuto dei figli, nipoti studenti, consegnasse il ticket alla scuola “preferita” o di riferimento. Più alto il numero di scontrini raccolti, più cospicuo sarebbe stato il valore del buono acquisto da aggiudicare alla scuola. L'iniziativa prevedeva che, nello stilare la classifica dei vincitori, si tenesse conto degli scontrini raccolti, rapportati al numero di alunni frequentanti le varie scuole. La prima classificata è risultata la scuola primaria “San Giovanni Bosco”, cui è stato consegnato un buono, per l’acquisto di materiale didattico, del valore di 500 euro; al secondo posto si è classificata la scuola materna S. Ulderico, cui andrà un buono da 400 euro; al terzo posto la scuola secondaria “Manzoni”, cui è stato consegnato un buono di 300 euro. Premi di consolazione, sempre per acquisti di materiale didattico, anche alle altre 3 scuole che hanno partecipato: l’asilo nido “Il Panda”, la scuola d’infanzia San Marco e la scuola primaria “Ghirotti”. Il tutto per un totale di 1.650 euro, interamente offerti dai negozi e pubblici esercizi di Creazzo.

“Nonostante la pandemia abbia condizionato non poco l’iniziativa, siamo molto soddisfatti dei risultati e soprattutto della partecipazione dei nostri concittadini - ha dichiarato la presidente della Delegazione Confcommercio Marta Cattani -. E’ stato un modo per noi commercianti di dare un piccolo contributo a una realtà importante per il paese come lo sono le scuole, facendo allo stesso tempo conoscere ancor di più i negozi di vicinato e i pubblici esercizi del paese. Ci tengo a sottolineare la grande adesione degli operatori all’iniziativa, che speriamo possa ripetersi anche in futuro. Ora guardiamo al post pandemia con un maggior fiducia – conclude - consapevoli di avere a Creazzo una realtà commerciale locale che ha resistito e ha dato prova di garantire un buon servizio di prossimità ai cittadini”.

Complimenti per l’iniziativa sono giunti dalla dirigente scolastica Agnese Iaccarino, che non ha mancato di sottolineare il valore sociale di un’iniziativa ben accolta da parte degli studenti e delle loro famiglie, che ha unito le realtà commerciali del Comune al mondo delle scuole offrendo un aiuto per le attività didattiche. “Questa lodevole iniziativa che speriamo possa ripetersi in più tranquillità e con ancora maggiore successo, una volta messi alle spalle i rischi della pandemia - ha aggiunto il sindaco di Creazzo Carmela Maresca - ha voluto il pregio di far apprezzare il valore aggiunto costituito dalla rete di negozi e di pubblici esercizi di Creazzo, fatta di professionalità, familiarità e qualità nel servizio offerto, da cui scaturisce un grande patrimonio di relazioni che mantiene vivo e attraente il nostro paese. Una preziosa rete commerciale di prossimità sulla quale si può contare, come abbiamo potuto constatare, anche nei periodi più difficili”.

Nel video qui sotto, il servizio andato in onda nella nostra rubrica televisiva Confcommercio Notizie con le interviste raccolte dalla giornalista Gianna Tessaro durante la breve cerimonia di consegna del ricavato dell'iniziativa.

NEWS IMPRESE