• Home 
  • Bandi 

DA REGIONE E UNIONCAMERE UN NUOVO BANDO PER LA CONCESSIONE DI RISTORI

Riservato ai settori turismo, agricoltura, cultura e sport, stanzia quasi 9 milioni a sostegno di soggetti colpiti dall'emergenza Covid. Domande fino al 6 agosto

lunedì 19 luglio 2021
DA REGIONE E UNIONCAMERE UN NUOVO BANDO PER LA CONCESSIONE DI RISTORI DA REGIONE E UNIONCAMERE UN NUOVO BANDO PER LA CONCESSIONE DI RISTORI
Fonte: Confcommercio Nazionale

Unioncamere Veneto, su incarico ricevuto dalla Regione Veneto, ha attivato tre bandi per l’erogazione di ristori a soggetti operanti nei settori turismo, agricoltura, cultura, sport maggiormente colpiti dall’emergenza covid-19.
Il bando (scaricabile dal sito Unioncamere Veneto) prevede una dotazione finanziaria di 8 milioni e 750 mila euro.
Ma vediamo di seguito le principali informazioni da conoscere per accedere a questa agevolazione.
 
BENEFICIARI
A) Filiere “Turismo” e “Agricoltura”:
Posso accedere al Bando le aziende iscritte al Registro imprese nonché i professionisti, in possesso di partita IVA attiva. che svolgono attività di seguito  identificate:
Agenzie di viaggi, tour operator, altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica (ATECO 79.11, 79.12 e 79.90.19);
Guide Alpine e Accompagnatori di media montagna (iscritti agli albi professionali e codice ATECO 93.19.92);
Professionisti del settore turistico abilitati in altre Regioni e residenti nella Regione Veneto (ai sensi della L.R. 33/2002 e codice ATECO 79.30.20 e 3.4.1.3.0 );
-  Fattorie didattiche;
-  Fattorie sociali;
-  Agriturismi;
-  Aziende agricole di turismo rurale.
               
B) Filiere “Sport” e “Cultura”:
Posso altresì presentare domanda i soggetti iscritti unicamente al REA (e non al Registro Imprese) nonchè professionisti dotati di partita IVA attiva non iscritti né al Registro delle Imprese, né al REA con codice ATECO:
   58.11 Edizioni di libri;
   59.14 Attività di proiezione cinematografica;
   74.90.94 Agenzie ed agenti o procuratori per lo spettacolo e lo sport;
   77.39.94 Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce e audio senza operatore, palchi, stand e addobbi luminosi;
   79.90.11 Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi ed'intrattenimento;
   85.51 Corsi sportivi e ricreativi (esclusi Maestri di sci);
   85.52 Formazione culturale;
   90.01 Rappresentazioni artistiche;
   90.02 Attività di supporto alle rappresentazioni artistiche;
   90.03.02 Attività di conservazione e restauro di opere d'arte;
   90.04 Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche
   91.01 Attività di biblioteche ed archivi;
   91.02 Attività di musei;
   91.03 Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili;
   93.11.10 Gestione di stadi;
   93.11.90 Gestione di altri impianti sportivi nca;
   93.12 Attività di club sportivi;
   93.13 Gestione di palestre;
   93.19.10 Enti e organizzazioni sportive, promozione di eventi sportivi;
   93.19.99 Altre attività sportive nca: solo attività professionali sportive indipendenti prestate da atleti professionisti;
   93.29.10 Discoteche, sale da ballo night-club e simili;
   93.29.90 Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca;
   94.99.20 Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali, ricreativi e la coltivazione di hobby.

C) Gestione piscine e gestione impianti sportivi
Beneficiare del bando sono anche le Imprese iscritte al Registro delle Imprese, i soggetti iscritti unicamente al REA ed i professionisti con codice ATECO 93.11.20 “Gestione piscine” o  93.11.30 “Gestione di impianti sportivi polivalenti”.
 
ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI
Saranno esclusi dai bandi i beneficiari dei ristori di cui all’art. 26 del DL 41/2021.
Il codice Ateco dovrà essere quello primario, ad esclusione delle aziende che svolgono attività di agriturismo.
 
DOTAZIONE FINANZIARIA
La dotazione finanziaria complessiva è di euro 8.750.000 così destinati:
- alle filiere “Turismo” e “Agricoltura” euro 2.250.000
- alle filiere “Cultura” e “Sport” euro 6.000.000
- ai gestori piscine ed impianti sportivi euro 500.000
I fondi a disposizione verranno suddivisi equamente tra le domande ammissibili ricevute.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata con queste modalità:
- per le imprese iscritte al Registro Imprese: esclusivamente per via telematica per mezzo di SPID o CNS del legale rappresentante dell’impresa, utilizzando il portale restart.infocamere.it.
- per i soggetti iscritti unicamente al REA ed i Professionisti dotati di Partita IVA: la domanda di contributo deve essere presentata per PEC da parte del soggetto beneficiario, inviando in allegato all’indirizzo PEC sostegniveneto@cert.camcom.it il modulo di richiesta del contributo, che deve essere firmato con firma autografa dal titolare della partita IVA.  
Al modulo di richiesta del contributo, da compilarsi preferibilmente con PC, deve essere allegata copia del documento di identità del firmatario.  Il modulo di richiesta del contributo è scaricabile dal sito di Unioncamere del Veneto.
- per i soggetti iscritti unicamente al REA e per i Professionisti con partita IVA, in alternativa all’invio per mezzo di PEC è consentito inviare la domanda di contributo in modalità telematica, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere - Servizi e-gov. Nel caso la domanda venga inviata utilizzando questa modalità attraverso l’ausilio di un professionista, dovrà essere allegata una procura da parte del soggetto beneficiario al professionista.

TEMPI DI PRESENTAZIONE
La domanda di sostegno, resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio ed esente dal bollo, potrà essere inoltrata fino alle ore 18.00 del giorno 6 agosto 2021.

NEWS IMPRESE